Terapie

Controllo glicemico peggiore più di quanto si pensasse negli adulti con diabete tipo 1

Pubblicità e progresso

glycemiccontPer gli adulti con diabete di tipo 1, il controllo glicemico può essere peggiore più di quanto si pensasse in precedenza e i tassi di tutte le complicanze aumentano con l’incremento dell’emoglobina A1c (HbA1c), secondo uno studio pubblicato online il 23 settembre su Diabetes Care .

Pubblicità e progresso

Jeremy H. Pettus, MD, dell’Università della California di San Diego, e colleghi hanno utilizzato un database di cartelle cliniche elettroniche statunitensi per valutare il carico di complicanze acute (ipoglicemia grave , chetoacidosi diabetica ) e complicanze microvascolari (neuropatia, nefropatia, retinopatia) tra gli adulti con diabete di tipo 1. I risultati sono stati stratificati per età ( 18-25, 26-49, 50-64 e ?65 anni) e controllo glicemico (HbA1c <7, 7- <9 e ?9 percento).

I ricercatori hanno identificato 31.430 pazienti, di cui circa il 20 percento aveva HbA1c <7 percento. I livelli di HbA1c erano significativamente più bassi nei pazienti più anziani rispetto ai pazienti più giovani. I ricercatori hanno osservato un’incidenza annuale più elevata di ipoglicemia grave (rispettivamente 4,2, 4,0 e 8,3 percento) e chetoacidosi diabetica (rispettivamente 1,3, 2,8 e 15,8 percento) per i pazienti con HbA1c <7, 7 a <9 e ?9 percento . I pazienti con scarso controllo glicemico avevano anche una maggiore prevalenza di neuropatia e nefropatia.

“Questi dati [del mondo reale] suggeriscono che negli adulti con diabete di tipo 1, il controllo glicemico è peggiore più di quanto precedentemente stimato e che i tassi di complicanze sia acute che croniche aumentano con l’aumento dell’HbA1c”, scrivono gli autori.

Diversi autori hanno rivelato legami finanziari con aziende farmaceutiche, tra cui Sanofi, che ha finanziato lo studio.