Tecno

La terapia del diabete tipo 1 si sta muovendo verso un futuro senza ago?

Frédérique Sunstrüm

È uno stile di vita per milioni di persone con diabete di tipo 1: un’iniezione per testare i livelli di zucchero nel sangue, un’altra per iniettare insulina. Un nuovo sistema potrebbe rendere i trattamenti indolori.

Da bambina, Frédérique Sunstrüm aveva notato che sua nonna scompariva per qualche minuto ogni tanto.

Pubblicità e progresso

Sunstrüm, la cui famiglia si trasferì in Australia dal Canada, sarebbe tornata ogni quattro anni circa farle visita. Dopo uno di quei viaggi inspiegabili dalla stanza, Sunstrüm dovette chiedere quale fosse la faccenda che affaccendava la nonna.

“Quando ero molto giovane mi portò nella sua stanza e ha detto, ‘Questo è ciò che sto facendo,’ dopo che le ho chiesto, ‘Dove vai?’”, Ha detto Sunstrüm.

“Mi ha mostrato che si pizzicava la pelle con le dita, poi si iniettava l’insulina e mi ha lasciato fare un tentativo … Mi ha fatto davvero male da bambina. Questo ti sciocca. ”

Tripla minaccia

È uno stile di vita quotidiano per molti con diabete di tipo 1: un’iniezione per testare i livelli di zucchero nel sangue, un’altra per iniettare insulina. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità , il numero totale di persone con diabete nel 2014 era di 422 milioni, ed è stata la settima causa di morte nel 2016.

Un approccio intelligente alla malattia diffusa – che è anche responsabile di un quarto stimato di tutti i letti d’ospedale occupati – quest’anno Sunstrüm ha vinto due prestigiosi riconoscimenti.

In primo luogo ha vinto l’oro nella categoria Next Gen agli Australian Good Design Awards . E questo mese, la soluzione di Sunstrüm è stata selezionata dagli ingegneri Dyson tra migliaia di finalisti per un posto nella Top 20 internazionale dei James Dyson Award . (Sir James Dyson stesso selezionerà il vincitore assoluto della competizione e due classificati, e li annuncerà il 14 novembre.)

L’invenzione di Sunstrüm, Continuity, combina una clip auricolare progettata per fornire un monitoraggio 24/7 dei livelli di zucchero nel sangue, un inalatore per erogare insulina e un’app che fornisce avvisi all’utente e alla sua famiglia.

Il sistema di continuità

L’inalatore utilizza insulina inalabile somministrata per via orale sviluppata da Generex Biotechnology. Sia l’inalatore che la clip per l’orecchio sono realizzati in polistirene ad alto impatto, stampato a iniezione a bassa pressione. L’inalatore presenta un solenoide attivato tramite impronta digitale nel sistema a prova di bambino.

La clip per l’orecchio adatta il monitor per la glicemia senza ago, Glucowise, che utilizza onde radio a bassa potenza che vengono fatte passare attraverso la pelle e analizzate.

L’app affronta lo scenario da incubo di un diabetico che entra in coma mentre dorme.

“Un problema che vale la pena risolvere”

Il progetto è stato avviato nell’ultimo anno della laurea in design industriale di Sunstrüm, a partire dal monitor e dagli altri due elementi aggiunti in seguito.

“Stavo guardando quali erano i dispositivi disponibili oggi e nessuno è non invasivo. Ho pensato che è incredibile “, ha detto.

“Dicevano che oggi è il momento migliore per essere diabetici: con l’ago del catetere attaccato a un lato della pancia, e l’altro ago del monitor del glucosio che si attacca al braccio.

“Ho pensato, ‘è il momento migliore per essere diabetici?’.”

Molte e-mail sono arrivate dopo l’ultimo premio chiedendo quando il sistema sarà disponibile, ma Sunstrüm ha detto che c’è ancora molta strada da fare. Come ha commentato la giuria del Good Design Awards: “Incoraggiamo l’ulteriore sviluppo di questo concetto al fine di esplorare ulteriormente la fattibilità tecnica e la fattibilità commerciale”.

L’inventore ha affermato che non sarebbe economico svolgere le attività di ricerca e sviluppo e le approvazioni necessarie per raggiungere il mercato. È aperta a idee e domande.

“Alla fine, spero che qualcuno prenderà questo progetto e mi aiuti o semplicemente lo prenda e provi a svilupparlo”, ha detto Sunstrüm.

“Ci sono così tante persone là fuori che vogliono semplicemente qualcosa del genere, il che è abbastanza sorprendente per me che non esista ancora la soluzione. Quindi la mia missione è voler davvero spargere la voce su questa problematica, è un problema che vale la pena risolvere.”