Sport e movimento

Lo studio ha scoperto che le patate sono efficaci quanto i gel di carboidrati per migliorare le prestazioni atletiche

214507_web

Secondo un nuovo studio sugli appassionati di ciclismo, le patate sono un’alternativa salata ai gel commerciali zuccherati utilizzati dagli atleti per un rapido apporto di carboidrati durante l’esercizio.

Il consumo di purea di patate durante l’esercizio fisico prolungato funziona come un gel di carboidrati commerciale per sostenere i livelli di glucosio nel sangue e migliorare le prestazioni in atleti allenati, riferiscono gli scienziati.

Pubblicità

“La ricerca ha dimostrato che l’assunzione di gel concentrati di carboidrati durante l’esercizio prolungato promuove la disponibilità di carboidrati durante l’esercizio e migliora le prestazioni dell’esercizio”, ha dichiarato Nicholas Burd , professore di kinesiologia e salute della comunità dell’Università dell’Illinois . “Il nostro obiettivo di studio era quello di espandere e diversificare le opzioni di alimentazione da gara per gli atleti e compensare l’affaticamento del sapore”.

“Le patate sono un’alternativa promettente per gli atleti perché rappresentano una fonte di carboidrati economica, ricca di nutrienti e di cibi integrali”, hanno riferito i ricercatori nel Journal of Applied Physiology. “Inoltre, servono come opzione salata per il carburante da gara se confrontata con l’elevata dolcezza dei gel do carboidrati.”

Gli scienziati hanno reclutato 12 partecipanti sani e dediti al loro sport, con una media di 267 chilometri a settimana sulle loro biciclette. Tutti si allenavano da anni. Per qualificarsi per le prove, i ciclisti hanno dovuto raggiungere una soglia specifica per il fitness aerobico e completare una sfida ciclistica di 120 minuti seguita da una cronometro.

I partecipanti sono stati assegnati in modo casuale a una delle tre condizioni durante gli esperimenti: avrebbero consumato solo acqua, un gel di carboidrati disponibile in commercio o una quantità equivalente di carboidrati ottenuti dalle patate.

I ricercatori hanno standardizzato ciò che i 12 ciclisti hanno mangiato per 24 ore prima di ripetere la sfida ciclistica di 120 minuti e la cronometro, progettata per rispecchiare le condizioni di gara tipiche. Durante l’esercizio, il team ha misurato la glicemia dei partecipanti, la temperatura corporea, l’intensità dell’esercizio, lo svuotamento gastrico e i sintomi gastrointestinali. I ricercatori hanno anche misurato le concentrazioni di lattato, un marker metabolico di intenso esercizio fisico, nel sangue dei partecipanti.

“Non abbiamo trovato differenze tra le prestazioni dei ciclisti che hanno ottenuto i loro carboidrati ingerendo patate o gel alle quantità raccomandate di circa 60 grammi l’ora durante gli esperimenti”, ha detto Burd. “Entrambi i gruppi hanno visto un significativo aumento delle prestazioni che quelli che consumano solo acqua non hanno raggiunto.”

Le concentrazioni plasmatiche di glucosio sono aumentate di una quantità simile in quelle che consumavano patate e gel. La loro frequenza cardiaca è aumentata di una quantità simile rispetto ai ciclisti di sola acqua ed erano più veloci nella prova a cronometro.

Tuttavia, coloro che consumavano patate hanno manifestato gonfiore, dolore e flatulenza significativamente più gastrointestinali rispetto agli altri gruppi. Questo potrebbe essere il risultato del maggior volume di patate necessario per abbinare il glucosio fornito dai gel, ha detto Burd.

“Tuttavia, i sintomi gastrointestinali medi erano inferiori rispetto agli studi precedenti, indicando che entrambe le condizioni (di carboidrati) erano ben tollerate dalla maggior parte dei ciclisti dello studio”, hanno scritto i ricercatori.

“Tutto sommato, il nostro studio è una dimostrazione del concetto che dimostra che gli atleti possono utilizzare fonti di carboidrati integrali come un’alternativa ai prodotti commerciali per diversificare i menu che alimentano la gara”, ha detto Burd.

Pubblicità

Categorie:Sport e movimento

Con tag:,