Compliance

Diminuito supporto scolastico per la gestione del diabete di tipo 1 negli adolescenti rispetto ai bambini più piccoli

È necessario valutare la gestione del diabete a scuola in una vasta coorte di adolescenti con diabete di tipo 1 e confrontare il livello di supporto fornito agli adolescenti con quello fornito ai bambini più piccoli, ed è quello che si è fatto in Irlanda.

Sono stati distribuiti questionari agli adolescenti con diabete di tipo 1 che frequentavano nove servizi regionali e terziari di diabete pediatrico nella Repubblica d’Irlanda. I dati raccolti includevano quelli demografici dei pazienti, regime terapeutico e supporto forniti per la gestione della cura personale. I risultati sono stati confrontati con una coorte simile di bambini delle scuole primarie con diabete di tipo 1, studiati usando una metodologia simile.

Pubblicità e progresso

La coorte di studio comprendeva 405 adolescenti con un’età media di 15 anni, di cui 215 (54%) erano in iniezioni multiple giornaliere e 128 (32%) erano in terapia con pompa. L’85% degli utenti di pompe si somministravano la loro insulina in bolo nelle aule, mentre il 76% di quelli sottoposti a un regime di iniezione giornaliera multipla se la iniettava fuori dall’aula. Le ragazze avevano meno probabilità di somministrare insulina in bolo in un classe (10% vs 19%) e più probabilità di farsela in bagno (50% vs 34%; P = 0,01). Venticinque adolescenti (12%) sottoposti a più iniezioni giornaliere non si sono somministrati insulina in bolo a scuola. Rispetto ai bambini delle scuole primarie con diabete di tipo 1, gli adolescenti avevano meno probabilità di usare la terapia con pompa, di avere un piano di trattamento di emergenza e un membro del personale designato responsabile delle esigenze di assistenza.

Il supporto fornito agli adolescenti con diabete di tipo 1 è ridotto rispetto a quello fornito agli scolari più giovani.

Pubblicato in Diabetic Medicine del 26 ottobre 2019.