Educazione

Sviluppo iterativo di un intervento basato sul web per famiglie di bambini piccoli con diabete di tipo 1: DIPPer Academy

Una nuova diagnosi di diabete mellito di tipo 1 (T1D) può essere stressante per le famiglie poiché si prevede che apprenderanno una grande quantità di informazioni sulla gestione e il trattamento della malattia in un breve periodo di tempo. Attualmente, i genitori completano l’educazione al diabete al momento della diagnosi. Tuttavia, questo formato potrebbe non essere sostenibile poiché i tassi di aumento del T1D sono in aumento con livelli di crescita del 25% per anno. L’attuale studio condotto dai pediatri di Kansas City mirava a sviluppare una piattaforma online per fornire materiale didattico sotto forma di micro-lezioni video utilizzando un processo di progettazione iterativo, incentrato sull’utente.

Nella prima fase dello sviluppo, i genitori di bambini piccoli con T1D hanno identificato le informazioni che ritenevano più importanti per le cure T1D dei loro figli. Nella seconda fase, gli operatori sanitari hanno fornito un feedback qualitativo e quantitativo sul materiale didattico e sui modelli video. La terza fase ha coinvolto genitori di bambini piccoli con T1D che hanno fornito feedback sulle micro-lezioni video completate.

I fornitori e i genitori hanno riferito che i video erano estremamente utili, importanti per l’assistenza T1D, e la maggior parte li avrebbe raccomandati ad altri genitori.

Il processo di progettazione iterativo utilizzato dal team di ricerca ha incorporato molteplici prospettive e alla fine ha sviluppato risorse educative che sono state ben accolte da fornitori, ricercatori e genitori.

Questo studio ha utilizzato un design iterativo e incentrato sull’utente per sviluppare una serie di video basati sul web per genitori di bambini piccoli con diabete di tipo 1. Gli stakeholder primari, sia gli operatori sanitari che i genitori, hanno descritto i video come estremamente importanti, utili, divertenti e raccomanderebbero queste risorse ad altri. I genitori hanno valutato molto bene i video attraverso una varietà di presentazioni che variavano in termini di tempi e costi di sviluppo, indicando che i ricercatori possono creare risorse basate sul web in modo fattibile ed economico per i genitori.

Pubblicato in Clinical Practice in Pediatric Psychology del 30 ottobre 2019.