Terapie

Lo studio rileva che il modello di medicina funzionale è associato a miglioramenti della qualità della vita correlati alla salute

Nel primo studio di coorte retrospettivo sul modello di medicina funzionale, i ricercatori della Cleveland Clinic hanno scoperto che la medicina funzionale era associata a miglioramenti della qualità della vita correlata alla salute. Lo studio è stato pubblicato sul Journal of American Medical Association Network Open .Lo studio di due anni ha esaminato 1.595 pazienti trattati nel Centro di medicina funzionale della Cleveland Clinic e 5.657 pazienti visti in cure primarie in un centro sanitario familiare, valutando la qualità della vita correlata alla salute usando PROMIS, un questionario validato dall’NIH. PROMIS fornisce una misura della salute fisica e mentale globale dei pazienti che può essere monitorata nel tempo, misurando fattori come affaticamento, funzione fisica, dolore, problemi gastrointestinali e benessere emotivo.

Lo studio ha analizzato l’associazione tra il modello di medicina funzionale dell’assistenza e la qualità della vita correlata alla salute confrontando i pazienti in medicina funzionale con i pazienti visti in un ambiente di assistenza primaria.

Pubblicità e progresso

I ricercatori hanno scoperto che i pazienti visitati dal Center for Functional Medicine hanno mostrato miglioramenti benefici e sostenibili nella loro salute fisica globale PROMIS. A 6 mesi, i pazienti visitati dal Center for Functional Medicine hanno mostrato miglioramenti significativamente maggiori nella salute fisica globale di PROMIS rispetto a quelli osservati in un ambiente di assistenza primaria. Circa il 31% dei pazienti visitati dal Center for Functional Medicine ha migliorato i propri punteggi di salute fisica globale di PROMIS di 5 punti o più, il che rappresenta un cambiamento clinicamente significativo e un notevole effetto sulla vita quotidiana. Il 22% dei pazienti in cure primarie ha migliorato il proprio punteggio di 5 punti o più. A 12 mesi, i pazienti visitati dal Center for Functional Medicine hanno mostrato miglioramenti simili a quelli osservati a 6 mesi,

Per esaminare ulteriormente questo aspetto, i ricercatori hanno valutato i continui cambiamenti nel tempo della salute fisica globale di PROMIS in un gruppo più ristretto di pazienti visitati dal Centro di medicina funzionale a 6 e 12 mesi e evidenziato miglioramenti nella salute fisica globale di PROMIS che erano significativamente più grandi rispetto ai pazienti visto in un ambiente di assistenza primaria.

I ricercatori ritengono che le ragioni dei miglioramenti nella qualità della vita correlata alla salute mostrati nei pazienti in medicina funzionale includano differenze nel modello della medicina funzionale stessa, i tipi di pazienti in cerca di medicina funzionale e aderenza al trattamento o convinzione nel modello di cura. Sono necessari futuri studi prospettici per esaminare il modello di medicina funzionale dell’assistenza e gli esiti a lungo termine.

“Questo è uno studio unico nel suo genere per valutare l’impatto del modello di medicina funzionale dell’assistenza sulla qualità della vita correlata alla salute dei pazienti. In passato, le prove a supporto del modello sono state principalmente aneddotiche, pubblicate come case report o sulla base di interventi specifici e mirati, utilizzati nell’ambito dell’approccio della medicina funzionale, come i cambiamenti nutrizionali “, ha affermato Michelle Beidelschies, Ph.D., direttore della ricerca e dell’educazione per il Cleveland Clinic Center for Functional Center e l’autore principale del studia. “I professionisti della medicina funzionale hanno suggerito che i loro pazienti stanno migliorando con un approccio basato su sistemi alle malattie croniche. Ora, hanno prove che il loro approccio è associato a una migliore qualità della vita.”

I pazienti visitati nel centro di terapia di base avevano un reddito mediano più elevato, punteggi PROMIS basali medi più alti e una maggiore prevalenza di diabete e ipertensione.

La medicina funzionale guarda al corpo nel suo insieme e si concentra sulle cause profonde della malattia piuttosto che su un insieme isolato di sintomi. Si basa sull’evidenza che i fattori dello stile di vita – come l’alimentazione, il sonno, l’esercizio fisico, i livelli di stress, le relazioni e la genetica – contribuiscono in modo determinante alle malattie croniche.

Nel 2014, la Cleveland Clinic è diventata il primo centro medico accademico ad aprire un Centro di medicina funzionale. Il Centro per la medicina funzionale della Cleveland Clinic richiede che tutti i nuovi pazienti vedano un dietista e un tutore della salute registrati, oltre a un fornitore come parte della loro visita iniziale, che in genere dura dai 60 ai 75 minuti. I pazienti hanno anche la possibilità di incontrare un terapista della salute comportamentale come parte di ogni visita.

Categorie:Terapie

Con tag:,