Varie

Lo spazio verde urbano previene le morti premature

Il green residenziale può proteggere dalla mortalità prematura per tutte le cause, secondo una revisione sistematica e una meta-analisi condotta dall’Istituto di Barcellona per la salute globale (ISGlobal) in collaborazione con la Colorado State University e l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), e pubblicata su The Lancet Planetary Health.

L’analisi, che ha incluso nove studi longitudinali e coinvolto sette paesi (tra questi l’Italia) e un totale di oltre otto milioni di persone, fornisce una forte evidenza dell’impatto dell’aumento delle aree verdi sulla mortalità .

La metà della popolazione mondiale vive in città, dove spesso manca uno spazio verde. Molti studi suggeriscono che gli spazi verdi nelle città hanno un effetto positivo sulla salute , tra cui meno stress, miglioramento della salute mentale e minor rischio di malattie cardiovascolari, sindrome metabolica e morte prematura , tra gli altri. Tuttavia, molti di questi studi esaminano solo un punto specifico nel tempo e utilizzano diversi modi per misurare l’esposizione al verde.

Questo è il motivo per cui il team di ricerca ha deciso di sintetizzare le prove disponibili e di concentrarsi su studi longitudinali – studi che seguono la stessa coorte di individui per diversi anni -, ha utilizzato una semplice misura di esposizione allo spazio verde – l’NDVI (Normalized Difference Vegetation Index) basato su immagini satellitari-; e osservando la mortalità prematura per tutte le cause come un risultato di salute. Hanno identificato nove studi di coorte in tutto il mondo che hanno incluso oltre otto milioni di individui in totale, provenienti da sette diversi paesi (Canada, Stati Uniti, Spagna, Italia, Australia, Svizzera e Cina).

La meta-analisi di questi studi ha scoperto che un aumento del verde intorno alle case è significativamente associato con una ridotta mortalità prematura. Più specificamente, lo studio fornisce una stima dell’effetto protettivo: una riduzione del 4 percento della mortalità prematura per ogni incremento di 0,1 nel punteggio della vegetazione entro 500 metri dalla residenza.

“Questa è la sintesi più ampia e completa fino ad oggi sullo spazio verde e sulla mortalità prematura”, afferma David Rojas, ricercatore presso la ISGlobal e la Colorado State University e primo autore dello studio,” e i risultati supportano interventi e politiche per aumentare gli spazi verdi come una strategia per migliorare la salute pubblica “. Inoltre, questo studio “fornisce importanti informazioni che possono già essere utilizzate nei futuri studi di valutazione dell’impatto sulla salute”, spiega Rojas.

In effetti, Rojas e colleghi stanno attualmente applicando i risultati della suddetta meta-analisi per stimare il numero di morti premature che potrebbero essere evitate nelle città di tutto il mondo se la città raggiungesse il suo ambizioso obiettivo di aumentare le infrastrutture verdi.

“I programmi di ecologizzazione urbana non sono solo la chiave per promuovere la salute pubblica, ma aumentano anche la biodiversità e mitigano gli impatti dei cambiamenti climatici, rendendo le nostre città più sostenibili e vivibili” conclude Mark Nieuwenhuijsen, direttore dell’Iniziativa Urbanistica, Ambiente e Salute di ISGlobal .

Categorie:Varie

Con tag:,,,