Tecno

Fegato Chip evita i test sugli animali, e semplifica, velocizza la ricerca farmacologica

La bassa tossicità epatica è un grande ostacolo che le terapie candidate alla somministrazione devono dimostrare prima di essere utilizzati come farmaci terapeutici. Questo test di solito viene eseguito utilizzando animali, inclusi roditori e cani, con fegati che non sono molto simili ai nostri. Gli studi sugli animali sono utili, ma spesso portano a informazioni fuorvianti, che potrebbero non essere realizzate a lungo nel processo di sviluppo del farmaco. A volte, i pazienti vengono feriti da tali candidati al farmaco quando la tossicità epatica non viene adeguatamente valutata in anticipo.

Ora, una collaborazione di ricerca che coinvolge scienziati dell’Emulate, una società con sede a Boston, AstraZeneca, Janssen Research & Development e il Wyss Institute di Harvard, riferisce che un dispositivo chiamato Liver-Chip può replicare fedelmente come un fegato risponde a diversi composti, e che questa risposta può essere facilmente osservata utilizzando il dispositivo in tempo reale. La tecnologia, originariamente sviluppata presso il Wyss Institute di Harvard, dovrebbe aiutare ad accelerare lo sviluppo di nuovi farmaci, aiutare a dimostrare la sicurezza dei composti farmacologici e potenzialmente aiutare a ridurre il numero di animali sottoposti a studi preclinici.

Pubblicità e progresso

Immagine del chip epatico umano di Emulate che mostra il trasportatore di efflusso di proteina 2 associato a resistenza multipla (MRP2 in verde e DAPI in blu) negli epatociti dopo 14 giorni di coltura. Credito: Emulate, Inc.

Il dispositivo trasparente ha le dimensioni di un pezzo di domino e al suo interno ha microcanali paralleli con celle viventi all’interno. I canali e i tipi di cellule viventi che si trovano all’interno essenzialmente ricreano organi al loro livello molto elementare, qualcosa che funziona molto bene con i fegati, che sono fatti di milioni di componenti identici. Fornendo vari composti chimici, insieme ai media di cui le cellule hanno bisogno, si può effettivamente vedere la risposta delle cellule viventi all’interno usando un microscopio.

Seminato con cellule epatiche umane, di cane o ratto, Liver-Chip è stato testato per valutare se i composti noti per essere tossici per i fegati avrebbero effettivamente agito allo stesso modo all’interno del dispositivo. In effetti, sembra che la tecnologia possa essere già utilizzata in aggiunta ai test sugli animali, in quanto è stato in grado di dimostrare che un composto chiamato FIAU è tossico per i fegati umani, mentre lo è meno per i fegati di cani e ratti. Lo stesso è stato provato e dimostrato usando i farmaci candidati forniti da Janssen.

“Questa è un’importante pietra miliare nello sforzo di migliorare il processo di scoperta e sviluppo di farmaci che è stato raggiunto sfruttando l’esclusivo modello traslazionale del Wyss Institute, che ci ha permesso di valutare la promessa di Organ-Chips sia tecnicamente che commercialmente all’inizio nello sviluppo di la tecnologia “, ha affermato Geraldine A. Hamilton, Ph.D., Presidente e Chief Scientific Officer di Emulate, e corrispondente autore dello studio, apparendo in Science Translational Medicine . “Siamo entusiasti di vedere quali progressi i nostri clienti saranno in grado di ottenere utilizzando questo chip epatico e siamo grati per l’opportunità di influenzare il processo di scoperta e sviluppo di farmaci e fare la differenza nella vita dei pazienti.”

“Questo lavoro rappresenta un risultato importante per il campo Organ Chip perché dimostra il potere di questa tecnologia di fornire informazioni sulle risposte rilevanti per l’uomo dove gli attuali modelli preclinici di animali spesso falliscono. Questo deve essere valutato e confermato da altri, ma se lo è, ciò potrebbe cambiare il modo in cui i farmaci vengono sviluppati in tutto il mondo e aiutare a iniziare a ridurre il numero di animali che vengono utilizzati negli sforzi di sviluppo dei farmaci in tutto il mondo “, ha aggiunto il co-studio autore e professore di Harvard Don Ingber.

Study in Science Translational Medicine : riproduzione di tossicità per droghe umane e tra specie usando un chip epatico

Link: emula l’homepage dell’azienda …

Via: Wyss Institute

Categorie:Tecno, Terapie

Con tag:,