Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

I diabetici tipo 1 anziani stanno meglio con il microinfusore d’insulina

Caratteristiche comparative degli anziani con diabete di tipo 1 trattati con infusione sottocutanea continua di insulina o terapia d’iniezione di insulina: dati provenienti dal registro DPV tedesco / austriaco.

Pubblicità

I ricercatori dell’Institute of Psychology, Johannes Gutenberg University, Mainz e del Gruppo di lavoro sulla tecnologia del diabete, Università di Ulm, Germani, hanno confrontato le caratteristiche cliniche e i risultati negli adulti con diabete di tipo 1 di età ? 60 anni che usano l’infusione sottocutanea continua di insulina (CSII) rispetto alla terapia di iniezione d’insulina. Inoltre, per determinare la percentuale di anziani con diabete di tipo 1 che impiegano il microinfusore con CGM.

Lo studio retrospettivo ha utilizzato i dati del Diabetes Prospective Follow-up Registry (DPV). Compreso l’uso percentuale di CSII dal 2008 al 2018 e le caratteristiche di 9547 individui estratti dal DPV nel marzo 2019 (N = 1404 CSII; N = 8143 terapia di iniezione di insulina). I test di somma dei ranghi di Wilcoxon sono stati utilizzati per le variabili continue e i test chi-quadrati per le variabili categoriali per confrontare le caratteristiche cliniche delle persone che usano la terapia con iniezione vs CSII. Le analisi corrette hanno utilizzato modelli lineari generalizzati per confrontare i risultati correlati al diabete.

L’uso di CSII è aumentato negli anziani (dal 12% nel 2008 al 23% nel 2018). Dopo aggiustamento, CSII è stato associato a HbA1c inferiore [60,7 mmol / mol (7,7 ± 0,1%) vs. 62,8% (7,9 ± 0,1%)], dose giornaliera di insulina inferiore (0,49 ± 0,02 vs. 0,61 ± 0,01 UI / kg) , meno giorni in ospedale (8,1 ± 0,12 vs. 11,2 ± 0,11 giorni / persona-anno), meno eventi ipoglicemici gravi (0,16 ± 0,02 vs. 0,21 ± 0,03 eventi / persona-anno) e meno chetoacidosi diabetica (0,06 ± 0,01 vs. 0,08 ± 0,01 eventi / persona-anno). Gli individui con CSII hanno mostrato tassi più bassi di microalbuminuria e anche una diagnosi di depressione e neuropatia inferiore rispetto a quanti fanno iniezioni multiple.

Un numero crescente di adulti più anziani utilizza pompe per insulina. L’età avanzata di per sé non deve essere considerata una controindicazione per CSII.

Studio pubblicato in Diabetic Medicine il 18 dicembre 2019.

Pubblicità