Ricerca

Diabete di tipo 1 dell’infanzia: uno studio di associazione a livello ambientale in Inghilterra

Il diabete di tipo 1 è una malattia autoimmune che colpisce circa 400.000 persone nel Regno Unito. È probabile che i fattori ambientali inneschino il processo patologico in soggetti geneticamente sensibili. Gli scienziati del MRC-PHE Centre for Environment and Health, Dipartimento di Epidemiologia e Biostatistica, Imperial College London, UK hanno valutato le associazioni tra una vasta gamma di fattori ambientali e l’incidenza del diabete di tipo 1 infantile in Inghilterra, utilizzando un approccio di studio di associazione agnostico, ecologico sull’ambiente (EnWAS), per generare ipotesi su fattori scatenanti ambientali.

Pubblicità

E’ stata  intrapresa l’analisi a livello di distretto locale (LAD) utilizzando un set di dati sul diabete di tipo 1 basato su statistiche di episodi ospedalieri nazionali comprendente 13.948 individui con diabete di età compresa tra 0-9 anni nel periodo aprile 2000-marzo 2011. Tracciati i dati a livello LAD con stime per una serie di potenziali fattori di rischio demografico e ambientale, comprese le variabili meteorologiche, di uso del suolo e di inquinamento ambientale. Le associazioni tra incidenza del diabete di tipo 1 e fattori di rischio sono state valutate tramite regressione di Poisson, mappatura della malattia e regressione ecologica.

Il conteggio dei casi per LAD variava da 1 a 236 (mediana 33, intervallo interquartile 24-46). L’incidenza complessiva del diabete di tipo 1 è stata di 21,2 (IC 95% 20,9, 21,6) per 100.000 individui. L’EnWAS e la mappatura delle malattie hanno indicato che 15 su 53 fattori di rischio demografico e ambientale erano significativamente associati all’incidenza del diabete, dopo essersi adattati a test multipli. Questi includevano inquinanti atmosferici (particolato, biossido di azoto, ossidi di azoto, monossido di carbonio; tutti associati inversamente), oltre a piombo nel suolo, radon, luce esterna di notte, sovraffollamento, densità di popolazione ed etnia. La mappatura delle malattie ha rivelato eterogeneità spaziale nel rischio di diabete di tipo 1. La regressione ecologica ha trovato un’associazione tra il diabete di tipo 1 e il dominio dell’ambiente di vita dell’Indice di privazione multipla (RR 0,995;

L’analisi inglese identifica una serie di fattori demografici e ambientali associati al diabete di tipo 1 nei bambini in Inghilterra, e, al di là del perimetro geografico nel quale è stata condotta l’indagine, c’è molto da riflettere sulla condizione italiana, e sul tasso di crescita del diabete tipo 1 in età infantile dal dopo guerra ad oggi, e con un tasso di crescita ancora più elevato nel nuovo millennio, specie in aree ad alto tasso d’inquinamento e densità abitativa come la Valle Padana.

Pubblicato in Diabetologia del 24 gennaio 2020,

Pubblicità