Counseling/consulenze

Diabete fragile: cosa c’è da sapere su questa rara condizione del diabete tipo 1

Il diabete fragile colpisce tre persone su 1000 T1D.

Pubblicità

Il diabete fragile si riferisce al diabete di tipo 1 , che è difficile da controllare. I pazienti che soffrono di diabete fragile presentano oscillazioni frequenti ed enormi dei livelli di zucchero nel sangue. Passano rapidamente dall’iperglicemia all’ipoglicemia e viceversa. Questo è ciò che rende difficile per loro intraprendere le azioni necessarie per controllare il livello di zucchero nel sangue. A differenza del “diabete normale”, il diabete fragile è pericoloso e influisce in modo significativo sulla vita quotidiana. Cambiamenti improvvisi e frequenti della glicemia ti rendono suscettibile a gravi chetoacidosi.

Una persona con diabete fragile manifesta sintomi di elevati e bassi livelli dello zucchero nel sangue. Durante l’iperglicemia (livello di zucchero nel sangue troppo alto), la persona subisce aumenti della fame, minzione, visione sfocata, nausea, vomito, ecc. Tuttavia, durante l’ipoglicemia (livello di zucchero nel sangue troppo basso), sperimenta confusione, vertigini, mancanza di energia, mal di testa, aumento del battito cardiaco, ecc.

Cause del diabete fragile

“Solo circa tre persone su 1000 con diabete tipo 1 a soffrire di diabete fragile”, afferma il National Institutes of Health. Sebbene non sia specifico dell’età, il diabete fragile colpisce soprattutto le donne e anche quelli che sono obesi. Inoltre, i giovani adulti con diabete (quelli di età compresa tra 15 e 30 anni) presentano un rischio maggiore di sviluppare diabete fragile. Avere il diabete di tipo 1 ed essere stressato o depresso aumenta anche il rischio di sviluppare diabete fragile. Lo stress è già stato associato all’insulino-resistenza e questo è ciò che porta a sbalzi improvvisi nei livelli di glucosio. Inoltre, alcuni altri fattori tra cui la celiachia, i disturbi alimentari, i danni ai nervi, l’ipotiroidismo, l’insufficienza surrenalica, ecc. aumentano anche il rischio di sviluppare diabete fragile.

Diagnosi e trattamento del diabete fragile

La diagnosi del diabete fragile non è facile. Di solito è confermato dopo aver associato i suoi sintomi con eventuali problemi psicologici. Di solito, le persone con diabete fragile sono più stressate e depresse, di conseguenza, smettono di mantenere una dieta sana e presentano squilibri metabolici. Questi sono i fattori che aiutano a confermare la malattia.

Per quanto riguarda il trattamento del diabete fragile, puoi solo gestirlo e non puoi curarlo. Ma anche gestirlo è piuttosto complicato. In questo caso, è necessario monitorare continuamente il livello di glucosio nel sangue. Puoi farlo con l’aiuto di una pompa per insulina sottocutanea. Rimane attaccata al corpo per tutto il giorno e mantiene costante il livello di insulina che aiuta ulteriormente a mantenere il livello di zucchero nel sangue in quadro, il più possibile, di compenso glicemico. Nei casi più gravi, potrebbe essere necessario un trapianto di pancreas.

Pubblicità