Batticuore

La scoperta toglie la misurazione della pressione del sangue

Dispositivo di monitoraggio della pressione arteriosa su scala

Dato che il 75% dei diabetici è iperteso la scoperta credo sia di interesse

  • I ricercatori della Monash University stanno sviluppando un dispositivo rivoluzionario e portatile di monitoraggio della pressione arteriosa che fornisce continuamente dati ai pazienti.
  • Una prima prova mondiale ha avuto luogo con 43 partecipanti. La pressione sanguigna è stata misurata nei pazienti seduti, in piedi, sdraiati ed in movimento. Le registrazioni sono state eseguite con un’accuratezza del 93%.
  • Lo sfigmomanometro con risvolto è l’attuale gold standard del settore. Il dispositivo non è in grado di fornire risultati di pressione sanguigna continui, né può essere utilizzato mentre i pazienti dormono o se sono attivi.

I ricercatori della Monash University sono sul punto di creare un rivoluzionario dispositivo portatile di monitoraggio della pressione arteriosa in grado di fornire continuamente dati ai pazienti comodamente da casa.

In uno studio primo al mondo, condotto dal professore associato Mehmet Yuce del Dipartimento di ingegneria dei sistemi elettrici e informatici della Monash University, 43 partecipanti australiani hanno testato un dispositivo wireless di monitoraggio della pressione sanguigna, sviluppato dal team di ricerca, che ha fornito letture continue per 24 ore periodo.

I dati sono stati registrati durante una serie di attività sedentarie e fisiche durante la normale giornata dei partecipanti. I risultati sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista internazionale Nature Scientific Reports.

Anomalie della pressione arteriosa, come ipertensione e ipotensione, sono importanti fattori di rischio per molte malattie critiche a breve e lungo termine, con un carico globale di 1,25 miliardi di persone. L’attuale gold standard per la misurazione della pressione arteriosa è lo sfigmomanometro a cuffia, comunemente visto nelle cliniche e negli ospedali, dai medici di base.

“Per quasi un secolo, il settore sanitario ha utilizzato il dispositivo con cuffia per misurare la pressione sanguigna. Misure più invasive sono utilizzate per monitorare la pressione sanguigna continua di pazienti in condizioni critiche, che sono scomodi e potrebbero potenzialmente causare infezioni a causa di ischemia”, Disse il professor Yuce.

I ricercatori hanno utilizzato i sensori radar a onda continua (CWR) e la foto pletismografia (PPG) per calcolare le misurazioni continue della pressione sanguigna. I sensori CWR e PPG sono stati posizionati rispettivamente sullo sterno e sul lobo dell’orecchio sinistro.

Utilizzando la tecnologia radar, i ricercatori sono stati in grado di calcolare il periodo di pre-espulsione (PEP) – il ritardo meccanico associato ai movimenti cardiaci che espellono il sangue – e il tempo di transito delle pulsazioni per stimare la pressione sanguigna nei pazienti seduti, sdraiati o in esercizio.

I risultati su soggetti che partecipano a compiti posturali sono stati precisi al 93%, mentre quelli che eseguono esercizi hanno ottenuto un tasso di successo dell’83%.

Il professore associato Yuce e il suo gruppo di ricerca hanno sviluppato diversi prototipi del dispositivo per la pressione sanguigna e condurranno ulteriori test per renderlo più accurato e adatto all’uso clinico.

“I medici non possono ancora misurare continuamente la pressione sanguigna durante il sonno, né durante periodi di attività come camminare o correre. Ciò significa che le persone con pressione sanguigna alta, bassa o irregolare non possono ottenere le informazioni critiche di cui hanno bisogno sullo stato di salute orologio “, ha detto il professore associato Yuce.

“Un dispositivo indossabile in grado di offrire comfort e portabilità mentre le persone svolgono la loro vita quotidiana sarà uno sviluppo significativo per il settore sanitario in Australia e a livello internazionale”.

È stato condotto uno studio su 43 partecipanti, di età compresa tra 40 e 65 anni, senza precedenti problemi cardiovascolari. I partecipanti indossavano sia il dispositivo da polso che il prototipo basato sul torace per monitorare la differenza tra le letture della pressione sanguigna.

I dati sulla pressione sanguigna sono stati registrati su tutti i partecipanti seduti, in piedi e in posizione supina (rivolti verso l’alto). Sono stati inoltre condotti test successivi con pazienti che tenevano l’impugnatura per due minuti; pedalavano a velocità fissa attraverso tre diversi livelli di resistenza; e nella fase di recupero dopo le attività di ciclismo.

La tecnologia ha la capacità di fornire accesso in tempo reale ai dati e offre ai medici una panoramica di come la pressione sanguigna dei loro pazienti cambia nel corso della giornata, piuttosto che al momento del test.

“I sensori CWR presentano un sistema a bassa potenza, continuo e potenzialmente indossabile con un contatto minimo del corpo per monitorare direttamente le attività della valvola aortica. I medici sarebbero interessati a vedere tali informazioni per una migliore diagnosi a lungo termine dei loro pazienti”, ha detto il professor Yuce.

“I risultati di questo studio dimostrano la potenziale superiorità dell’estrazione di PEP basata su CWR per varie applicazioni di monitoraggio medico, incluso il monitoraggio della pressione arteriosa.”