Prodotti

Diabete tipo 1: gli effetti benefici della penna per insulina intelligente

Aumento del tempo nel raggio d’azione e migliore aderenza all’insulina dopo l’introduzione di una penna per insulina Smart Connected.

Pubblicità

Questo studio osservazionale ha valutato se la NovoPen <sup> ® </sup> 6 connessa potesse influenzare l’aderenza al regime insulinico e il controllo glicemico in pazienti con diabete di tipo 1 (T1D) usando un regime insulinico in bolo basale e un monitoraggio continuo del glucosio in un contesto globale di impostazione-reale.

I pazienti di 12 cliniche svedesi per il diabete hanno scaricato i dati della penna ad ogni visita (coorte finale: n = 94). Gli esiti includevano il tempo nell’intervallo (Tempo In Range TIR; glicemia 3,9-10,0 mmol / L), tempo nell’iperglicemia e nell’ipoglicemia. Le iniezioni di dose di bolo mancate (MBD) erano pasti senza iniezione di bolo entro -15 e +60 minuti dall’inizio di un pasto. I risultati sono stati confrontati tra il basale e i periodi di follow-up (?5 visite da parte degli operatori sanitari). I dati sono stati analizzati dai primi 14 giorni successivi a ciascuna visita. Per l’analisi TIR e la dose totale di insulina (n = 94) è stato utilizzato un modello misto lineare e per l’analisi MBD (n = 81) è stato utilizzato un modello misto di Poisson.

Il Tempo in Range TIR è aumentato in modo significativo (1,9 [0,8; 3,0] <sub> IC al 95% </sub> ore / giorno; <i> p </i> <0,001) dal basale al periodo di follow-up, con una corrispondente riduzione tempo nell’iperglicemia (> 10,0 mmol / L; -1,8 [-3,0; -0,6] <sub> 95% CI </sub> ore / giorno; <i> p </i> = 0,003) e ipoglicemia L2 (<3.0 mmol / L; -0,3 [-0,6; -0,1] <sub> 95% CI </sub> ore / giorno; <i> p </i> = 0,005) e nessuna variazione nell’ipoglicemia L1 (3,0- <3,9 mmol / L). Le iniezioni in MBD sono diminuite significativamente del 43% dal basale al periodo di follow-up (<i> p </i> = 0,002). La variazione delle iniezioni di MBD corrispondeva a una riduzione dal 25% al ??14% supponendo che i pazienti consumassero tre pasti principali / giorno.

Lo studio evidenzia i potenziali benefici sul controllo glicemico e sul comportamento posologico quando dati affidabili sulla dose di insulina da una penna connessa contribuiscono alla gestione dell’insulina in pazienti con T1D.

Lo studio è stato condotto dai medici diabetologi del The Hospital of Halland, Dipartimento di Pediatria, Kungsbacka, Svezia e sponsorizzato dal Novo Nordisk.

Pubblicato nella rivista Diabetes Technology & Therapeutics del 31 gennaio 2020.

 

Pubblicità

Categorie:Prodotti, Terapie

Con tag:,