Sport e movimento

Ehi giovanotto ti fai uno snack… di esercizi?

Pubblicità

Gli esercizi brevi (“Snack di esercizi”) possono migliorare la composizione corporea negli adolescenti con diabete di tipo 1? Uno studio di fattibilità

La pubertà è associata a un deterioramento del controllo della glicemia nei bambini con diabete di tipo 1 (T1D). La letteratura suggerisce che l’esercizio fisico migliora l’omeostasi negli adulti con diabete, ma la mancanza di tempo spesso preclude le prestazioni dell’esercizio. Inoltre, nei lavori precedenti, l’integrazione con glutammina, un aminoacido non essenziale, quando somministrato prima dell’esercizio, ha ridotto la glicemia post-esercizio durante la notte negli adolescenti con T1D di lunga data, suggerendo che la glutammina ha aumentato la sensibilità all’insulina o incrementato l’assorbimento del glucosio nei tessuti. Lo scopo del presente studio era quindi quello di determinare la fattibilità di una nuova forma di esercizio (“snack per gli esercizi”, ovvero brevi periodi di esercizio distribuiti durante il giorno) con o senza un aminoacido supplementare, la glutammina,

Pubblicità

12 adolescenti sedentari con T1D (HbA1c 8,1 ± 0,6%) hanno eseguito spuntini di esercizio (6 × 1 min di attività basate sulla resistenza) 3 volte al giorno per 3 mesi; inoltre, sono stati randomizzati a consumare una bevanda contenente placebo o glutammina (0,5 g / kg / giorno). Il monitoraggio continuo del glucosio, l’HbA1c e l’assorbtiometria a raggi X doppi sono stati ottenuti prima e dopo 3 mesi di ogni intervento.

Snack da allenamento erano facili da eseguire e ben tollerati ed associati a una perdita del 2,2% della massa grassa corporea quando entrambi i gruppi venivano analizzati insieme (p = 0,015) dopo 3 mesi, mentre il cambiamento nella massa magra non era significativo (p = 0,21). Il controllo metabolico (HbA1c e dati del sensore di glucosio) è rimasto invariato come risultato dell’intervento indipendentemente dal gruppo e la dose totale giornaliera di insulina non è diminuita.

I ricercatori concludono: brevi periodi di esercizio sono sostenibili per un periodo di 3 mesi e possono migliorare la composizione corporea negli adolescenti con T1D scarsamente controllato. Sebbene il controllo metabolico sia rimasto invariato a seguito dell’intervento indipendentemente dal gruppo, si è trattato di un intervento a breve termine, quindi la valutazione dell’impatto metabolico richiederà uno studio a lungo termine.

Studio condotto dai medici pediatri della divisione di endocrinologia pediatrica, diabete e metabolismo, sistema sanitario pediatrico Nemours, Jacksonville, Florida, USA.

Pubblicato in Hormone research in pediatric del 1 febbraio 2020.