Educazione

Giochiamo!

Un modo divertente per conoscere il diabete: usare il gioco terapeutico in un campo vacanze brasiliano.

Pubblicità

Comprendere i meccanismi delle malattie all’interno del corpo è fondamentale per coinvolgere i giovani con diabete di tipo 1 (T1D) in comportamenti di auto-cura. Questo studio descrive come le sessioni di gruppo di gioco terapeutico istruttivo (ITP) tenute da infermieri in un campo vacanze brasiliano possono migliorare la comprensione dei giovani sul T1D.

I giovani con T1D hanno partecipato a sessioni di gruppo ITP registrate video guidate dal Metodo creativo sensibile. In primo luogo, ai partecipanti è stato chiesto di creare una produzione artistica basata sulla domanda “Cosa succede nel corpo di un giovane che ha il diabete?”. Hanno descritto i loro disegni e informazioni condivise, fornendo opportunità per discutere di fisiopatologia T1D. In secondo luogo, ai campeggiatori è stata raccontata la storia di un bambino che ha avuto l’inizio di T1D usando una bambola di pezza e figure illustrative. Ai partecipanti è stato chiesto di creare una seconda produzione artistica basata sulla stessa domanda iniziale. Infine, i campeggiatori hanno avuto un’altra presentazione dei disegni, discussione e condivisione attraverso la domanda “In che modo la storia raccontata ti ha aiutato a capire il tuo diabete?” Le trascrizioni delle sessioni ITP sono state sottoposte ad analisi tematica.

Venti partecipanti (9-17 anni) sono stati assegnati a gruppi di età / sesso. Sono stati sviluppati quattro temi: progettazione della produzione di insulina; Sperimentare la vigilanza glicemica nella gestione del diabete; La sessione ITP come spazio sicuro per condividere le sfide con infermieri e colleghi; e svelare i miti del diabete con la sessione ITP.

Le sessioni di gioco terapeutico hanno migliorato la conoscenza dei giovani e i miti svelati della fisiopatologia del T1D.

Implicazioni pratiche: le sessioni ITP possono essere sviluppate dagli infermieri al fine di fornire un’educazione sul diabete adeguata all’età ai pazienti pediatrici.

Il progetto è stato sviluppato e condotto dalla divisione ricerca pediatrica, Joslin Diabetes Center, Harvard Medical School, Boston, MA, USA congiuntamente all’Università di San Paolo presso il Ribeirão Preto College of Nursing, dipartimento di infermieristica per la salute pubblica, Ribeirão Preto, SP, Brasile.

Pubblicato in Journal of Pediatric Nursing del 14 febbraio 2020.

Pubblicità