Mangiare

Impatto dell’attività fisica quotidiana misurata dai dispositivi indossabili comunemente disponibili sul tempo di pasto: controllo del glucosio nel diabete di tipo 1

Contrariamente all’esercizio fisico o all’attività fisica strutturata (PA), i disturbi glicemici dovuti alla PA non strutturata giornaliera nei pazienti con diabete di tipo 1 (T1D) sono ampiamente studiati, con informazioni limitate sulle raccomandazioni terapeutiche. I ricercatori dell’University of Virginia Health System, Center for Diabetes Technology, presentano i risultati dell’analisi retrospettiva dei dati raccolti nelle condizioni di vita libera dei pazienti che illuminano l’associazione tra PA, misurata da un tracker di attività standardizzato e controllo BG postprandiale.

I dati di 37 pazienti con T1D nel corso di due studi clinici con protocolli di raccolta dati identici sono stati analizzati in modo retrospettivo: quattro settimane di monitoraggio continuo del glucosio, assunzione di carboidrati, iniezioni di insulina e PA (valutate tramite tracker di attività indossabili) sono state raccolte gratuitamente -condizioni di vita. L’area del glucosio di cinque ore sotto le curve (GAUC) dopo l’ultimo pasto in bolo di ogni giorno è stata calcolata per valutare le escursioni postprandiali di glucosio e la loro relazione con la PA antecedente corrispondente è stata analizzata usando modelli di regressione lineare a effetti misti, tenendo conto di pasto, insulina e stato glicemico attuale.

Pubblicità

I set di dati hanno prodotto 845 giorni di valori da 37 soggetti (22,8 ± 11,6 giorni / soggetto); il GAUC post-pasto è stato associato negativamente al PA giornaliero totale misurato dal conteggio dei passi (p = .025) e al tempo totale impiegato per eseguire PA con intensità superiore alla luce (p = .042). I pazienti con PA giornaliera totale più alta mediana hanno mostrato GAUC postprandiale medio più basso (p <.01). Ulteriori analisi hanno indicato che la PA giornaliera probabilmente presenta un impatto immediato e ritardato sul controllo del glucosio.

La PA giornaliera valutata da sensori comunemente disponibili è significativamente associata all’esposizione glicemica dopo un pasto serale, indicando che la valutazione quantitativa della PA può essere utile nelle decisioni di trattamento durante i pasti.

Pubblicato il 27 febbraio 2020 in Diabetes Technology & Therapeutics.

Annunci