Mangiare

Più gonfiore di stomaco con un’alimentazione ricca di fibre e proteine

Pubblicità

Le persone che mangiano diete ricche di fibre hanno maggiori probabilità di sperimentare gonfiore se queste sono altresì ricche di proteine ??rispetto a quella ricca di carboidrati, secondo uno studio condotto dai ricercatori della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health.

I ricercatori, i cui risultati sono stati pubblicati online il 15 gennaio sulla rivista Clinical and Translational Gastroenterology, hanno analizzato i dati di una sperimentazione clinica di diete ricche di fibre. Hanno stabilito che quando i 164 partecipanti alla sperimentazione avevano mangiato versioni di una dieta ricca di fibre e salutare per il cuore che era relativamente abbondante di proteine ??vegetali , riportavano circa il 40% in più di probabilità di riportare sintomi di gonfiore rispetto a quando mangiavano una versione ricca di carboidrati della stessa dieta ricca di fibre .

Pubblicità

Lo studio suggerisce come le persone che vogliono seguire una dieta ricca di fibre avrebbero meno probabilità di provare gonfiore se la dieta fosse relativamente ricca di carboidrati rispetto alle proteine.

Si ritiene che le diete ricche di fibre causino gonfiore aumentando determinate popolazioni di specie batteriche intestinali che digeriscono le fibre, e producono gas come sottoprodotto. I risultati suggeriscono quindi anche un ruolo per i “macronutrienti” come carboidrati e proteine ??nel modificare la popolazione di batteri intestinali: il microbioma.

“È possibile che in questo studio, la versione ricca di proteine ??della dieta abbia causato più gonfiore perché ha determinato un cambiamento più salutare nella composizione del microbioma”, afferma l’autore co-senior dello studio Noel Mueller, Ph.D., assistente professore presso il dipartimento di epidemiologia della scuola di Bloomberg. “In particolare, la proteina in queste diete proveniva principalmente da fonti vegetali come fagioli, legumi e noci”.

Il gonfiore colpisce circa il 20 percento della popolazione adulta, ed è così comune come effetto collaterale delle diete ricche di fibre che impedisce a molte persone di adottare tali diete. Mueller e colleghi negli ultimi anni hanno riesaminato i dati di precedenti studi clinici di alta qualità per trovare fattori dietetici che potrebbero modificare la frequenza di gonfiore nel contesto di una dieta ricca di fibre. L’anno scorso, Mueller e colleghi hanno riferito che il sale sembrava essere uno di questi fattori. È stato associato a più gonfiore in una sperimentazione di una dieta ricca di fibre e salutare per il cuore, suggerendo che ridurre il sale potrebbe essere un modo semplice per ridurre il gonfiore.

Nel nuovo studio, i ricercatori hanno esaminato uno studio clinico dietetico condotto nel 2003 e nel 2005 presso la Johns Hopkins ProHealth Clinical Research Unit a Baltimora e presso il Brigham and Women’s Hospital di Boston. Conosciuta come la prova ottimale dell’assunzione di macronutrienti per prevenire le malattie cardiache (OmniHeart), includeva 164 partecipanti che avevano una pressione sanguigna al di sopra del normale. Sono stati assegnati a tre diverse diete per periodi di sei settimane consecutive separati da intervalli di “washout” di due settimane durante i quali i partecipanti sono tornati alle normali abitudini alimentari.

Le diete erano tutte considerate diete “DASH” ad alto contenuto di fibre e basso contenuto di sodio, e avevano lo stesso numero di calorie, ma variavano in base ai loro accenti macronutrienti: una versione ricca di carboidrati era, in calorie, 58% di carboidrati, 15% di proteine, e il 27 percento di grassi; una versione ricca di proteine ??vegetali era composta per il 48 percento di carboidrati, per il 25 percento di proteine, per il 27 percento di grassi; e una versione ricca di grassi era il 48 percento di carboidrati, il 15 percento di proteine ??e il 37 percento di grassi.

I risultati principali dello studio OmniHeart, pubblicato nel 2005, hanno suggerito che le diete ricche di proteine ??vegetali e ricche di grassi erano le più efficaci nel ridurre la pressione sanguigna e nel migliorare le misure del colesterolo nel sangue (riducendo LDL e trigliceridi; aumentando l’HDL).

Nella loro nuova analisi di questi dati, Mueller e colleghi hanno esaminato come i rapporti dei partecipanti sul gonfiore – che erano tra i dati secondari raccolti in quel processo – variavano man mano che i partecipanti mangiavano le tre diete OmniHeart. Una scoperta chiave è stata che la prevalenza del gonfiore è passata dal 18 percento prima delle diete al 24, 33 e 30 percento, rispettivamente, nelle diete ricche di carboidrati, proteine ??e grassi, indicando che queste diete ricche di fibre apparivano davvero per aumentare il gonfiore.

I ricercatori hanno anche analizzato i relativi cambiamenti tra le diete e hanno collegato la dieta ricca di proteine ??a una probabilità significativamente maggiore di gonfiore – circa il 40% in più – rispetto alla dieta ricca di carboidrati.

I risultati suggeriscono che la sostituzione di calorie di carboidrati di alta qualità, come i cereali integrali, con calorie proteiche potrebbe ridurre il gonfiore a quelli che seguono una dieta ricca di fibre, rendendo tali diete più tollerabili.

Esiste tuttavia la possibilità che rendere le diete ad alto contenuto di fibre più tollerabili in questo modo le renderebbe anche meno sane. Le diete ricche di proteine ??vegetali e di grassi nello studio, che hanno portato a una maggiore prevalenza di gonfiore, sono anche apparse, nell’analisi originale dello studio OmniHeart, per abbassare la pressione sanguigna e migliorare le misure dei lipidi nel sangue più della dieta ricca di carboidrati.

I ricercatori hanno scoperto prove che molti degli effetti di una dieta più sana provengono da cambiamenti nel microbioma intestinale che portano a una maggiore produzione microbica di molecole che promuovono la salute chiamate metaboliti. Mueller sospetta che la dieta ricca di proteine ??vegetali abbia causato più gonfiore perché ha determinato uno spostamento maggiore e più salutare nel microbioma.

“Il gonfiore può essere solo una conseguenza di un cambiamento salutare nel microbioma, quindi se qualcuno è in grado di sopportare il gonfiore causato da una dieta ricca di proteine ??e ricca di fibre, potrebbe in definitiva trarre maggiori benefici in altre misure sanitarie”, Dice Mueller.

Categorie:Mangiare

Con tag:,