Ricerca

Gli estratti di cellule staminali embrionali migliorano la guarigione delle ferite nei topi diabetici

L’equipe del professor Paolo Fiorina e dottoressa Francesca D’Addio del Centro internazionale per T1D, Centro di ricerca clinica pediatrica Romeo ed Enrica Invernizzi, DIBIC L. Sacco, Università degli Studi di Milano, Milano, Italia ha condotto una importante ricerca che apre le strada verso possibili soluzioni terapeutiche innovative nella cura delle ferite diabetiche. Lo studio è stato pubblicato il 2 marzo 2020 in Acta Diabetologica.

La guarigione della ferita compromessa ha un impatto significativo sulla morbilità e sulla mortalità nei pazienti diabetici, rendendo necessario lo sviluppo di nuovi trattamenti per migliorare il processo di guarigione della ferita. Abbiamo qui studiato l’uso topico di estratti di cellule staminali embrionali acellulari (EXT) nella guarigione delle ferite nei topi diabetici db / db.

Le ferite sono state indotte in topi diabetici db / db, e successivamente trattati con EXT, con estratti proteici 3T3 di fibroblasti cellulari (3T3XT) o con soluzione salina come controllo. Sono stati quindi eseguiti test di patologia e meccanicismo.

La somministrazione topica in vivo di EXT facilita la chiusura, la contrazione e la riepitelizzazione della ferita. Inoltre, gli EXT hanno ridotto il numero di cellule infiammatorie CD45 + infiltranti nella ferita e aumentato il tasso di riparazione e di angiogenesi rispetto ai controlli. È interessante notare che l’effetto EXT è stato in parte potenziato dall’uso di uno scaffold biocompatibile a base di collagene. In vivo, la somministrazione topica di EXT ha aumentato la percentuale di cellule T regolatorie nel tessuto ferito, mentre il trattamento EXT in vitro ha ridotto la produzione di IFN-? mediata da cellule T. Lo screening proteomico ha rivelato 82 proteine ??differenziate in modo differenziato negli EXT rispetto agli estratti 3T3, con APEX1 identificato come un giocatore chiave per l’effetto immunomodulatore osservato degli EXT.

Gli EXT sono dotati di proprietà immunoregolatorie e antinfiammatorie; il loro uso migliora la guarigione delle ferite nei modelli preclinici diabetici.

Categorie:Ricerca

Con tag:,