Terapie

Il periodo 2009-2015 ha visto un aumento degli eventi iperglicemici

Pubblicità

Dal 2009 al 2015, ci sono stati aumenti degli eventi di chetoacidosi diabetica (DKA) e stato iperosmolare iperglicemico (HHS) tra gli adulti, secondo uno studio pubblicato online l’11 marzo su Diabetes Care .

Stephen R. Benoit, MD, dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie ad Atlanta, e colleghi hanno caratterizzato le visite al pronto soccorso e i ricoveri ospedalieri con DKA e HHS utilizzando i dati del Campione del Dipartimento di emergenza nazionale e del Campione nazionale di degenza dal 1 gennaio 2006 , fino al 30 settembre 2015.

Pubblicità

I ricercatori hanno identificato 184.255 e 27.532 eventi per DKA e HHS, rispettivamente, nel 2014. La maggior parte degli eventi DKA si sono verificati in giovani adulti dai 18 ai 44 anni e negli adulti con diabete di tipo 1 (61,7 e 70,6 percento, rispettivamente); Gli eventi HHS si sono verificati più spesso in soggetti di età compresa tra 45 e 64 anni e negli adulti con diabete di tipo 2 (47,5 e 88,1 per cento, rispettivamente). Degli eventi iperglicemici, circa il 40 percento si trovava in popolazioni a basso reddito. Dal 2009 al 2015, i tassi di eventi per DKA sono aumentati in modo significativo sia nel pronto soccorso sia nelle strutture ospedaliere (variazione percentuale annua [APC], rispettivamente 13,5 e 8,3 per cento); una tendenza simile è stata osservata per HHS (rispettivamente APC, 16,5 e 6,3 per cento). L’aumento è avvenuto in tutte le fasce d’età e tra uomini e donne.

“Sebbene questi dati non forniscano un’eziologia definitiva, vediamo alcune sottopopolazioni ad alto rischio di complicanze diabetiche acute”, scrivono gli autori.

Categorie:Terapie

Con tag: