Tecno

Come ottenere il massimo dalle app per la salute

Non è un segreto che le app possano trasformare il tuo telefono in uno strumento prezioso per la salute e il fitness. Ma con centinaia di migliaia applicazioni disponibili, trovarne una buona può sembrare scoraggiante.

Non deve essere così.

La scelta di un’app non richiede solo clic e download, dicono gli esperti. Ma puoi prendere delle misure per migliorare le probabilità di trovare qualcosa di sicuro e utile. Devi solo tenere a mente un fattore che non può essere sbloccato online: automotivazione.

Se non esplorassi mai il mondo delle app, potresti non sapere cosa ti stai perdendo. Il dottor John Higgins, cardiologo sportivo della McGovern Medical School della UTHealth di Houston, ha affermato di essere particolarmente bravo a motivare le persone ad alzarsi e muoversi.

Higgins, che ha scritto un articolo per valutare le app per l’American Journal of Medicine, ha affermato di poter aiutare le persone a mangiare bene e a conoscere specifiche malattie. Se sincronizzati con un monitor o tracker indossabile, possono migliorare le routine di allenamento e fornire alle persone dati preziosi da condividere con il proprio medico.

Per i bambini, ha detto, le app possono insegnare buone abitudini. Per gli adulti più anziani, possono aiutare a monitorare i farmaci, fornire allenamento al cervello e aiutarli a “evitare cose che sappiamo non sono salutari per loro, come sedersi e navigare in rete o guardare film tutto il giorno”.

Gli studi hanno dimostrato che le app possono essere utili per aiutare le persone a perdere peso, soprattutto consentendo loro di monitorare ciò che mangiano, ha affermato Lora Burke, professore di infermieristica ed epidemiologia all’Università di Pittsburgh.

Burke, che ha guidato la stesura di un rapporto dell’American Heart Association del 2015 che ha valutato la tecnologia delle app, ha affermato come le informazioni fornite da un’app di tracciamento degli alimenti possono aprire gli occhi. “Tutti pensano di mangiare meno di quello che è in realtà”, ha detto. Vedere le calorie contate e rappresentate graficamente può lasciare “stupiti” i nuovi utenti.

Tali app funzionano, ha affermato Burke, perché una migliore salute inizia con un cambiamento comportamentale. E l’autocontrollo è al centro di quel cambiamento.

“La persona deve prendere coscienza del proprio comportamento e di ciò che potrebbe essere migliorato”, ha affermato. “E poi hanno bisogno di monitorare il loro comportamento per vedere come sta cambiando”.

Ed ecco il trucco per far funzionare qualsiasi app, ha detto: è utile solo se la usi.

“Non ti fa esercitare”, ha detto. “Ti dice solo se hai fatto 2.000 passi o hai fatto 12.000 passi. Sei tu quello che deve farlo.”

Le persone devono anche usare cautela quando ne selezionano una. La Food and Drug Administration considera le app mobili volte a incoraggiare uno stile di vita sano. Alcuni esperti hanno sollevato preoccupazioni sul modo in cui le app condividono i dati personali.

Altri mettono in dubbio la loro sicurezza. I ricercatori hanno scoperto dozzine di esempi di app andate male per una recensione nel Journal of American Medical Informatics Association . Farah Magrabi, professore associato presso l’Australian Institute of Health Innovation presso la Macquarie University di Sydney, in Australia, è stato autore senior in quello studio del 2019.

“Gli errori più eclatanti sono stati quelli che hanno danneggiato i pazienti”, ha detto. Ad esempio, un’app che doveva supportare le donne sottoposte a chirurgia per il cancro al seno è stata trovato che faceva aumentare l’ansia e la depressione. Un altro inteso a ridurre il consumo di alcol ha effettivamente aumentato il consumo di alcol.

La recensione ha anche trovato un’app per il melanoma che ha fornito diagnosi errate e un’app per il disturbo bipolare che ha erroneamente consigliato ai pazienti di “bersi un liquore un’ora prima di andare a letto”.

Per proteggerti, ha detto Magrabi, non fare affidamento sulle valutazioni. “Gli studi hanno dimostrato che le classificazioni delle app non sono correlate alla qualità o alla sicurezza”.

Invece, ha detto, attenersi alle app o approvate da fonti credibili come fornitori di assistenza sanitaria, organizzazioni sanitarie o agenzie governative. (Il servizio sanitario nazionale britannico ha una tale lista su nhs.uk/apps-library/.)

Cos’altro può aiutare? Controlla quanto è aggiornata l’app. Uno studio della BMJ del 2019 ha rilevato che le app non aggiornate negli ultimi sei mesi tendevano a sollevare ulteriori problemi di sicurezza.

Higgins ha suggerito di fare una piccola ricerca sui creatori di un’app. Un’app dietetica sviluppata da un dietista registrato sarebbe più utile di quella sviluppata da qualcuno che non lo è, ha detto.

Burke ha affermato che chiunque sincronizzi un’app con un dispositivo utilizzato per guidare il trattamento, come un monitor della pressione arteriosa, dovrebbe sottoporre tale dispositivo all’esame di precisione da parte di un operatore sanitario.

Con i fitness tracker e le app per la perdita di peso, ha affermato, attenersi a marchi noti che esistono da un po ‘di tempo.

Burke e Higgins hanno entrambi affermato che prendere un’app per un test drive per scoprire se si adatta alle tue esigenze può aiutarti a trovare una buona corrispondenza. Molti offrono versioni di prova.

Le app, ha affermato Burke, possono essere “supporti amichevoli e piccoli allenatori”. Ma avrai bisogno di impegno.

“Non scoraggiarti”, ha detto. “Perché cambiare comportamento è molto difficile. È una sfida. Ma queste cose possono davvero aiutarti dandoti un feedback sui cambiamenti che stai apportando nelle tue abitudini di vita.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: