ADA2020

#ADA2020 L’atleta competitivo con diabete di tipo 1

Pubblicità

L’esercizio fisico regolare è importante per la salute, la forma fisica e la longevità nelle persone con diabete di tipo 1 e molte persone cercano di allenarsi e competere vivendo con la condizione. Il metabolismo muscolare, epatico e glicogeno può essere normale negli atleti con diabete con una buona gestione globale del glucosio e le prestazioni dell’esercizio possono essere facilitate da modifiche alla dose di insulina e alla nutrizione. 

Tuttavia, mantenere normali livelli di glucosio durante l’allenamento, i viaggi e le competizioni può rappresentare una sfida importante per gli atleti che soffrono di diabete di tipo 1. Alcuni atleti hanno livelli di assunzione di carboidrati da bassi a moderati durante l’allenamento e i giorni di riposo, ma tendono a trarre beneficio, sia dal punto di vista del glucosio che da quello delle prestazioni, dagli alti tassi di alimentazione dei carboidrati durante gli eventi a lunga distanza. 

Pubblicità

Questa recensione evidenzia le uniche risposte metaboliche a vari tipi di esercizi negli atleti che soffrono di diabete di tipo 1. 

Mentre ci avviciniamo ai 100 anni della scoperta dell’insulina, le persone con diabete di tipo 1 possono raggiungere un’aspettativa di vita pressoché normale con un’alta qualità di vita complessiva, ma ciò richiede uno stretto mantenimento dei livelli glicemici target e una buona salute cardiovascolare Entrambi questi aspetti della gestione del diabete sono ancora molto difficili per le persone con diabete di tipo 1, anche con accesso a cure specialistiche per il diabete. Essere regolarmente attivi con la malattia migliora la salute cardiometabolica ed è associato ad una maggiore longevità.

Fig.1

In vista delle prossime Olimpiadi estive, numerosi atleti con diabete di tipo 1 si alleneranno e gareggeranno a livello d’élite, con alcuni aspiranti a perseguire i loro sogni sul podio. La gestione quotidiana della condizione rimane onerosa, tuttavia, dati i monotoni compiti di monitoraggio del glucosio, del conteggio dei carboidrati / macronutrienti, del dosaggio di insulina e della gestione dei giorni di stress / malattia, in particolare durante l’allenamento e la preparazione alla competizione (Fig. 1). La ricerca in corso si sta concentrando sempre più sulla fisiologia unica di atleti di così alto livello con diabete di tipo 1, studiando anche come nuovi analoghi dell’insulina e altri agenti / tecnologie terapeutici potrebbero migliorare la loro gestione glicemica. Questa recensione evidenzia le sfide dell’allenamento e della competizione di alto livello negli atleti con diabete di tipo 1 e identifica alcune delle lacune di conoscenza che limitano la nostra capacità di fornire strategie basate sull’evidenza per ottimizzare le loro prestazioni.

Lo studio è pubblicato integralmente il 12 giugno 2020 in Review e curato dai ricercatori dell’Università di York, Toronto, ON, Canada.