Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

Diabete tamarro

Di nuovo ciao dalla vostra Hellen: la ricerca che oggi vi propongo si potrebbe sintetizzare con una frase: niente di nuovo sotto il sole. Il prossimo trial con il pancreas artificiale mi hanno anticipato che lo faranno mentre si pratica sesso dopo mangiato, mi sono già registrata per parteciparvi…

Uno studio in singolo cieco, randomizzato, crossover per ridurre il rischio di ipoglicemia durante l’esercizio postprandiale con somministrazione di insulina a ciclo chiuso in adulti con diabete di tipo 1: annunciato (con o senza riduzione del bolo) vs strategie di esercizio senza preavviso.

Per le persone affette da diabete di tipo 1, la somministrazione di insulina a circuito chiuso migliora il controllo glicemico. Tuttavia, il mantenimento del controllo glicemico durante l’esercizio mentre un bolo insulinico prandiale rimane attivo è una sfida anche per i sistemi a circuito chiuso. I ricercatori del Montreal Clinical Research Institute (IRCM), Canada hanno studiato l’effetto dell’annuncio degli esercizi sull’efficacia di un sistema a circuito chiuso, per ridurre l’ipoglicemia durante l’esercizio postprandiale.

È stato condotto uno studio in aperto e randomizzato in crossover in singolo cieco per confrontare tre strategie applicate a un sistema a circuito chiuso durante i pasti in preparazione all’esercizio fatto 90 minuti dopo aver mangiato in un centro di test di ricerca: (1) ha annunciato l’esercizio con il chiuso -loop system (aumenta i livelli target di glucosio) oltre a una riduzione del 33% nel bolo del pasto (A-RB); (2) ha annunciato l’esercizio del sistema a circuito chiuso e un bolo a pasto completo (A-FB); (3) esercizio senza preavviso e bolo a pasto completo (U-FB). I partecipanti hanno eseguito 60 minuti di allenamento al 60% [Formula: vedi testo] 90 minuti dopo aver fatto colazione. Gli investigatori non sono rimasti abbagliati dagli interventi. Tuttavia, i partecipanti lo sono stati  dalle letture del glucosio del sensore e dalle velocità di infusione dell’insulina durante le visite di intervento.

Lo studio è stato completato da 37 adulti con diabete di tipo 1, tutti con l’uso di pompe per insulina: media ± DS, 40,0 ± 15,0 anni, HbA 1c57,1 ± 10,8 mmol / mol (7,3 ± 1,0%). I risultati riportati erano basati sui valori di glucosio plasmatico. Durante l’esercizio e il successivo periodo di recupero di 1 ora, il tempo trascorso nell’ipoglicemia (<3,9 mmol / l; risultato primario) è stato ridotto con A-RB (media ± DS; 2,0 ± 6,2%) e A-FB (7,0 ± 12,6%) vs U-FB (13,0 ± 19,0%; p <0,0001 e p = 0,005, rispettivamente). Durante l’esercizio fisico, A-RB ha avuto il minor calo dei livelli plasmatici di glucosio: A-RB -0,3 ± 2,8 mmol / l, A-FB -2,6 ± 2,9 mmol / l vs U-FB -2,4 ± 2,7 mmol / l (p < 0,0001 e p = 0,5, rispettivamente). Il confronto tra A-RB e U-FB ha rivelato una riduzione del tempo trascorso nell’obiettivo (3,9-10 mmol / l) del 12,7% (p = 0,05) e un aumento del tempo trascorso nell’iperglicemia (> 10 mmol / l) del 21% (p = 0,001). Non sono stati segnalati effetti collaterali durante le strategie applicate.

Conclusioni / interpretazione: la combinazione dell’annuncio degli esercizi postprandiali, che aumenta i livelli target di glucosio nel sistema a circuito chiuso, con una riduzione del bolo del pasto del 33%, ha ridotto significativamente il tempo trascorso nell’ipoglicemia rispetto alle altre due strategie, ma a scapito di più tempo trascorso nell’iperglicemia.

Registrazione di prova: ClinicalTrials.gov NCT0285530 FINANZIAMENTO: JDRF (2-SRA-2016-210-AN), il Canadian Institutes of Health Research (354024) e la Fondation J.-A. Sedia DeSève detenuta da RR-L.

Pubblicato in Diabetologia il 2 agosto 2020