Reni

Il girovita è importante nelle malattie renali

L’obesità valutata dall’indice di massa corporea è associata a un aumentato rischio di malattie cardiache e progressione della malattia renale in quelli con malattia renale cronica (CKD). In questa coorte di pazienti con CKD, Sankar D. Navaneethan et al. Hanno studiato se diverse misure di obesità come grasso intra-addominale, grasso epatico e grasso sottocutaneo (ottenuto utilizzando una risonanza magnetica) fossero associate a fattori di rischio cardiometabolici noti. 

Gli autori hanno inoltre valutato se la funzione fisica (misurata utilizzando un test del cammino di 400 m) fosse indipendentemente associata agli stessi fattori di rischio cardiometabolico. La loro analisi suggerisce che tutte le misure di contenuto di grassi più elevato erano associate a un aumento del livello di fattori di rischio cardiometabolico. 

Mentre il tempo di camminata più lento era associato a un aumento del livello di fattori di rischio cardiometabolici, non ha modificato le associazioni tra le misure del grasso e questi fattori di rischio. In sintesi, questi dati evidenziano che varie misurazioni del grasso addominale e livelli di forma fisica inferiori sono associati a un rischio cardiovascolare più elevato in quelli con CKD,

Pubblicato il 13 agosto 2020 sull’American Journal of Kidney Diseases.

Categorie:Reni

Con tag:,