Mangiare

I burri di noci sono un modo sano per diffondere i nutrienti

Ricchi di nutrienti e facili da mangiare, sia come crema spalmabile che come salsa, i burri di noci possono essere una semplice soluzione per pranzi scolastici, spuntini e non solo.

E la loro crescente popolarità sembra essere pari solo al numero di varietà disponibili. Sono finiti i giorni in cui il burro di arachidi era l’unica scelta per chi desiderava una crema gommosa e ricca di noci. Oggi è altrettanto facile trovare deliziosi burri a base di mandorle, anacardi, noci di macadamia o noci nella mensa della scuola o in dispensa.

Ma fai attenzione: mentre i burri di noci generalmente offrono gli stessi benefici delle noci che contengono, ad esempio proteine ??e grassi sani, alcuni possono contenere quantità in eccesso di zucchero o grassi saturi.

Le persone che mangiano regolarmente noci o burro di noci hanno un minor rischio di malattie cardiache o diabete di tipo 2 rispetto a quelle che non le includono nella loro dieta. Alcune noci, come le noci, sono ad alto contenuto di acidi grassi polinsaturi, che sono grassi salutari per il cuore e potrebbero svolgere un ruolo nell’abbassare i trigliceridi, un tipo di grasso presente nel sangue.

La frutta a guscio, e per estensione, il burro di noci, contiene anche proteine, fibre, vitamine, minerali e antiossidanti, offrendo una serie di benefici per la salute.

Ma spesso, il burro di noci può includere grandi quantità di sale e zucchero. Molti prodotti da spalmare in precedenza contenevano grassi trans, che possono aumentare i livelli di colesterolo cattivo LDL e abbassare il colesterolo buono HDL. Ma la Food and Drug Administration ha iniziato a vietare i grassi trans artificiali nel 2018.

Invece, molte aziende hanno iniziato a passare ai grassi saturi. Per le persone che hanno bisogno di abbassare il colesterolo, l’American Heart Association raccomanda di ridurre i grassi saturi a non più del 5% -6% delle calorie giornaliere totali.

“Quello che stiamo vedendo è che molti prodotti vengono cambiati dai grassi trans e ciò con cui li stanno sostituendo è il grasso saturo”, ha detto Judith Wylie-Rosett, professore e capo divisione per la ricerca sul comportamento sanitario e la scienza dell’implementazione all’Albert Einstein College of Medicine di New York.

“Possono aggiungere olio di cocco , che non contiene grassi trans ma ti dà la stessa consistenza di un olio idrogenato, quindi ti ritroverai con questo prodotto appetibile, malleabile e spalmabile che è come i prodotti idrogenati. … Quindi, devi cercare anche i grassi saturi. ” L’olio di cocco, estratto dalla carne di quello che può essere vagamente chiamato un seme, un frutto o una noce, è principalmente grasso saturo, circa l’82%.

È una buona idea leggere le etichette e confrontare i livelli di grassi saturi, sodio e zuccheri aggiunti. Anche noci e burro di noci possono essere ricchi di calorie; una porzione in genere è una piccola manciata di noci o due cucchiai di burro di noci. Wylie-Rosett suggerisce di diluire i burri di noci combinandoli con altri ingredienti per estendere la maggior parte di una porzione o di tritare le noci e cospargerle su insalate o verdure a basso contenuto calorico per fornire alcuni dei nutrienti e del sapore delle noci senza così tante calorie.

Il burro di noci può anche essere abbinato ad altri cibi sani come pane integrale, sedano, mele o pere e persino mescolato allo yogurt senza grassi.

Le persone che hanno allergie alle noci dovrebbero consultare il proprio medico prima di consumare burro di noci. Coloro che hanno un’allergia alle arachidi necessità di chiedere se si può mangiare burro di semi di girasole o di noci di soia il burro . Anche l’hummus, a base di ceci e tahini (pasta di semi di sesamo), potrebbe essere un’alternativa che è una buona fonte di proteine.

È importante conservare in frigorifero i burri di noci una volta aperti, perché come le noci, possono irrancidire, il che può rendere il sapore sgradevole ma non necessariamente pericoloso. I burri di arachidi commerciali possono includere conservanti per prolungare la durata di conservazione – da sei mesi a due anni se chiusi e da due a tre mesi aperti – ma la refrigerazione può prolungarne ulteriormente la durata. Ma è più importante refrigerare i burri di noci naturali, che contengono meno conservanti.

Categorie:Mangiare

Con tag:,,