Sport e movimento

Parchi e servizi pubblici sufficientemente distanti facilitano l’attività fisica degli anziani

Le destinazioni di attività fisica a più di 500 metri da casa possono incoraggiare le persone anziane a dedicarsi all’attività fisica. Secondo uno studio condotto presso la Facoltà di Sport e Scienze della Salute dell’Università di Jyväskylä, la mobilità all’aperto che facilita l’accesso a parchi, sentieri e servizi pubblici a distanze maggiori ha aumentato l’attività fisica.

“Le persone anziane che segnalavano destinazioni attraenti a più di 500 metri di distanza erano fisicamente più attive di quelle che non segnalavano alcuna destinazione o segnalavano tali destinazioni solo più vicino a casa”, afferma la ricercatrice senior Erja Portegijs.

L’attività fisica è importante per mantenere la salute e la funzione nella vecchiaia. Un quartiere familiare che offra destinazioni attraenti può quindi aiutare gli anziani a mantenere una vita attiva. La ricerca comunemente presume che solo l’ ambiente vicino a casa sia significativo per la mobilità e l’attività fisica degli anziani .

Quasi 200 uomini e donne della Finlandia centrale di età compresa tra 79 e 94 anni hanno partecipato a questo studio. Su una mappa basata su Internet, i partecipanti hanno notato qualsiasi mobilità all’aperto che facilita le destinazioni che hanno percepito.

Con questo nuovo metodo, abbiamo ottenuto informazioni uniche sulla mobilità spaziale degli anziani. Un tale metodo non è stato utilizzato prima in popolazioni di questa età avanzata.

Dati simili basati su mappe sono sempre più utilizzati nella pianificazione urbana. Tuttavia, gli anziani sono tipicamente sottorappresentati in tali sondaggi su Internet.

“La ricerca in campioni rappresentativi di popolazioni più anziane è quindi importante”, spiega Portegijs. “Nel nostro studio, abbiamo fornito assistenza tecnica per consentire la partecipazione anche di persone con competenze IT limitate”.

Il ricercatore senior Portegijs è stato anche coinvolto in uno studio a livello europeo tra gli anziani di sei paesi europei (Germania, Italia, Paesi Bassi, Spagna, Svezia e Regno Unito). I risultati mostrano che è utile avere più destinazioni come servizi pubblici, posti a sedere e parchi nel quartiere. La segnalazione di molti di questi tipi di destinazioni era associata a una maggiore attività fisica .

“Questi risultati supportano l’idea che la diversità e gli aspetti di qualità delle destinazioni di quartiere sono importanti per sostenere l’ attività fisica degli anziani” , dice Portegijs.

Categorie:Sport e movimento

Con tag:,