Ricerca

Una maggiore perdita di peso, sia a causa di un intervento chirurgico che di dieta, ha gli stessi benefici metabolici

La chirurgia di bypass gastrico è la terapia più efficace per trattare o invertire il diabete di tipo 2 in pazienti gravemente obesi. Una teoria di lunga data ha suggerito che l’operazione possa avere effetti unici e indipendenti dalla perdita di peso nel trattamento del diabete. Ma una nuova ricerca della Washington University School of Medicine di St. Louis indica che la perdita di peso dopo l’intervento chirurgico, piuttosto che l’intervento stesso, determina miglioramenti metabolici, come la remissione del diabete.

Per i soggetti gravemente obesi, è solo la perdita di peso che porta a miglioramenti come la remissione del diabete.

La chirurgia di bypass gastrico è la terapia più efficace per trattare o invertire il diabete di tipo 2 in pazienti gravemente obesi. Molti ottengono la remissione del diabete dopo l’intervento chirurgico e non richiedono più farmaci per il diabete. Questa osservazione ha portato alla teoria che la chirurgia di bypass gastrico abbia effetti unici e indipendenti dalla perdita di peso nel trattamento del diabete, ma questa è rimasta una questione di vecchia data nel campo. Ora, una nuova ricerca della Washington University School of Medicine di St. Louis indica che la perdita di peso dopo l’intervento chirurgico, piuttosto che l’intervento stesso, determina miglioramenti metabolici, come la remissione del diabete.

I ricercatori hanno studiato pazienti gravemente obesi con diabete che hanno subito un intervento di bypass gastrico e poi hanno perso il 18% del loro peso corporeo. In un paziente che pesa 250 libbre, ad esempio, sarebbe 45 libbre. I ricercatori hanno confrontato quei pazienti con altri che erano anche gravemente obesi con il diabete ma avevano perso la stessa percentuale di peso corporeo attraverso la sola dieta.

Dopo aver raggiunto i loro obiettivi di perdita di peso, i membri di entrambi i gruppi hanno sperimentato miglioramenti simili nel metabolismo, come livelli di zucchero nel sangue più bassi durante il giorno, una migliore azione dell’insulina nel fegato, nei muscoli e nel tessuto adiposo e una riduzione della necessità di insulina e altro farmaci per il diabete. Dal momento che il gruppo che ha perso peso attraverso la sola dieta ha fatto altrettanto bene come il gruppo chirurgico, i ricercatori hanno concluso che i miglioramenti erano dovuti solo alla perdita di peso, piuttosto che a qualsiasi cambiamento fisiologico derivante dalla chirurgia stessa.

Lo studio è stato pubblicato il 20 agosto sul New England Journal of Medicine .

“Si presume che la chirurgia di bypass gastrico abbia effetti terapeutici e metabolici che si traducono in un migliore controllo del glucosio e persino nella remissione del diabete oltre gli effetti attesi dalla sola perdita di peso”, ha detto il ricercatore principale Samuel Klein, MD, direttore del Center for Human della Washington University. Nutrizione. “Ma abbiamo scoperto che la chirurgia di bypass gastrico migliora la funzione metabolica causando la perdita di peso. Non c’erano differenze nella riduzione dei farmaci per il diabete o nel tasso di remissione del diabete tra i pazienti chirurgici e quelli che hanno perso quantità equivalenti di peso attraverso la sola dieta”.

Più del 40% degli americani adulti è obeso e quasi uno su 10 è gravemente obeso. Ogni anno più di 250.000 persone negli Stati Uniti si sottopongono a chirurgia bariatrica per aiutarle a perdere peso. La procedura gold standard, chiamata bypass gastrico Roux-en-Y, è stata l’operazione di maggior successo in termini di perdita di peso totale e mantenimento a lungo termine.

In questa procedura, i chirurghi che lavorano per via laparoscopica utilizzano una parte dello stomaco delle dimensioni di un pallone da calcio del paziente per creare una sacca delle dimensioni di una pallina da ping pong che è collegata direttamente all’intestino tenue, bypassando gran parte della parte superiore dell’intestino tenue. In questo studio, le procedure di bypass gastrico sono state eseguite da chirurghi bariatrici, J. Chris Eagon, MD, professore associato di chirurgia, e Shaina R. Eckhouse, MD, assistente professore di chirurgia.

Il team di Klein ha confrontato 11 pazienti sottoposti a bypass gastrico che avevano il diabete con altri 11 che avevano il diabete e hanno ottenuto una perdita di peso equivalente con la sola dieta. L’età media dei pazienti nel gruppo dieta era di circa 55, mentre la media nel gruppo chirurgico era 49. Quelli nel gruppo chirurgico hanno perso una media di 51 libbre, mentre quelli nel gruppo dieta hanno perso una media di 48 libbre. Tutti i pazienti dello studio hanno mantenuto tale perdita di peso per diverse settimane prima che fossero eseguiti gli studi di follow-up.

Per un periodo di 24 ore, i ricercatori hanno utilizzato tecniche sofisticate in ambiente ospedaliero per misurare le risposte metaboliche dei soggetti in studio ai pasti. Hanno misurato la sensibilità all’insulina nel fegato, nel tessuto adiposo e nel tessuto muscolare. Hanno anche analizzato la risposta delle cellule beta secernenti insulina nel pancreas e le concentrazioni di acidi grassi nel sangue, che contribuiscono allo sviluppo del diabete di tipo 2.

“È stato suggerito che la perdita di peso indotta da un intervento di bypass gastrico sia diversa dalla perdita di peso indotta da una dieta ipocalorica, in base al fatto che alcuni fattori – come l’aumento delle concentrazioni di acidi biliari, la diminuzione delle concentrazioni di aminoacidi a catena ramificata e alterazioni nel microbioma intestinale – sono diverse nei pazienti chirurgici e possono essere responsabili degli effetti terapeutici unici della chirurgia di bypass gastrico “, ha detto Klein. “Abbiamo scoperto che tutti questi fattori erano, in effetti, diversi dopo la perdita di peso nei pazienti chirurgici rispetto ai pazienti che hanno perso peso attraverso la sola dieta. Eppure quei cambiamenti non erano associati ad alcun beneficio metabolico fisiologicamente o clinicamente importante”.

Secondo Klein, anche William H. Danforth Professore di Medicina e Scienze della nutrizione e capo della Divisione di Geriatria e Scienze nutrizionali, la perdita di peso è la ragione per i miglioramenti nella funzione metabolica e l’inversione del diabete. La perdita di peso attraverso la dieta produce gli stessi effetti metabolici benefici della perdita di peso dopo l’intervento chirurgico.

In un editoriale di accompagnamento nella rivista sull’articolo, i ricercatori della Tufts University, della Harvard University, del Massachusetts General Hospital e dell’Università del Maine scrivono che lo studio “fornisce un messaggio semplice e importante sia per i medici che per i pazienti – riducendo il volume del tessuto adiposo, con qualsiasi mezzo, migliorerà il controllo del glucosio nel sangue nelle persone con diabete di tipo 2 “.

“Tuttavia, perdere il 18% del peso corporeo con la sola terapia dietetica è straordinariamente difficile e irrealistico per la maggior parte delle persone con obesità”, ha spiegato Klein. “Al contrario, la chirurgia di bypass gastrico porta a una perdita di peso marcata e sostenuta a lungo termine, che lo rende una potente terapia per le persone con diabete”.

Lo studio di Klein si è concentrato sugli effetti della chirurgia di bypass gastrico sulla funzione metabolica e non ha esaminato altre complicazioni mediche associate all’obesità.

“Il nostro studio non esclude la possibilità che la chirurgia di bypass gastrico abbia effetti unici indipendenti dalla perdita di peso su importanti esiti clinici come l’artrite, la funzione polmonare o il rischio di cancro, che non sono stati valutati. Ma quando si tratta di salute metabolica, la chirurgia di bypass gastrico è efficace perché provoca la perdita di peso “, ha detto.

Categorie:Ricerca

Con tag:,,