Complicanze varie/eventuali

Prendersi cura di bambini e adolescenti con diabete mellito di tipo 1: dichiarazioni della Società Italiana di Endocrinologia e Diabetologia Pediatrica (SIEDP) durante la pandemia COVID-19

Lo studio della SIEDP a firma dei medici pediatri Giuseppe d’Annunzio,  Claudio Maffeis,  Valentino Cherubini,  Ivana Rabbone,  Andrea Scaramuzza,  Riccardo Schiaffini,  Nicola Minuto,  Gianluca Piccolo,  Mohamad Maghnie, mirava a rivedere l’impatto della pandemia COVID-19 in bambini e adolescenti con diabete mellito di tipo 1, analizzare le caratteristiche cliniche dell’infezione e proporre raccomandazioni di pratica clinica dalla Società Italiana di Endocrinologia Pediatrica e Adolescenziale (SIEDP).

Una ricerca della letteratura è stata effettuata nei database delle linee guida, Medline ed Embase e nel diabete Societies siti web fino a 21 maggio st , 2020 per le linee guida e raccomandazioni su tipo 1 gestione diabete mellito durante COVID-19 pandemia.

L’ infezione da COVID-19 nei pazienti pediatrici sembra essere clinicamente meno grave che negli adulti, ei bambini hanno finora rappresentato l’1-5% dei casi diagnosticati e un’età media di 6,7 anni (1 giorno-15 anni) con una migliore prognosi. Le manifestazioni cliniche includono malattie lievi, moderate, gravi fino a malattie critiche. Attualmente non ci sono prove che suggeriscano un rischio più elevato di infezione da COVID-19 nei bambini con diabete rispetto ai coetanei non affetti. Oltre alle raccomandazioni generali per i pazienti pediatrici, ISPED ha proposto misure specifiche per i pazienti con diabete.

Conclusione: la gestione del diabete di tipo 1 modificata dall’epidemia COVID-19 e la telemedicina si sono dimostrate un nuovo strumento efficace per la cura dei pazienti. Inoltre gli aspetti psicologici meritano attenzione e le ricerche future sono obbligatorie.

Pubblicato sulla rivista scientifica Diabetic Research and Clinical Practice il 19 agosto 2020