Complicanze varie/eventuali

L’obesità può alterare la risposta del sistema immunitario a COVID-19

WASHINGTON, dal nostro corrispondente Ray Wallace – L’obesità può causare una risposta iperattiva del sistema immunitario all’infezione da COVID-19 che rende difficile combattere il virus, secondo un nuovo manoscritto pubblicato sulla rivista Endocrine Society, Endocrinology.

L’obesità non solo porta a problemi come malattie cardiache e diabete, ma influenza anche il sistema immunitario in molti modi. L’obesità provoca un’attivazione cronica di basso grado di alcune parti del sistema immunitario. Quando qualcuno con questa condizione preesistente si trova ad affrontare un’infezione, questo potrebbe portare a un’iperattivazione del sistema immunitario, ma in modo dannoso che non combatte le infezioni.

“La pandemia COVID-19 ci ha reso consapevoli delle complesse interazioni dell’obesità con le malattie infettive e delle lacune nella nostra comprensione di come le condizioni di salute croniche influenzano le nostre risposte immunitarie alle infezioni acute”, ha detto l’autore corrispondente dello studio, Durga Singer, MD , dell’Università del Michigan ad Ann Arbor, Michigan. “Recenti prove hanno evidenziato come una parte del sistema immunitario, il macrofago, possa essere un colpevole nella guida di una grave malattia COVID-19. Il nostro manoscritto si concentra su ciò che è già noto sul interazione di obesità, macrofagi e altre infezioni come l’influenza. Questi risultati evidenziano l’importanza di comprendere come l’obesità potrebbe interagire con nuovi farmaci o vaccini sviluppati per COVID-19 “.

In questa recensione, gli autori descrivono l’impatto dell’obesità sul sistema immunitario. Discutono le risposte immunitarie irregolari causate dall’obesità che guidano il danno d’organo nella grave infezione da COVID-19 e compromettono la capacità di una persona di combattere il virus.