Vivo col Diabete

Resistenza muscolare all’insulina nel diabete di tipo 1 con malattia coronarica

Il rischio di malattia coronarica (CAD) è notevolmente aumentato nel diabete di tipo 1 ed è stato ipotizzato che l’insulino-resistenza possa contribuire a questo rischio. L’attuale studio ha misurato la resistenza all’insulina nel diabete di tipo 1 con vs senza CAD e con un focus sul muscolo scheletrico, per testare l’ipotesi che la resistenza all’insulina sia più grave nei partecipanti con diabete di tipo 1 e CAD. Inoltre, nel diabete di tipo 1, I ricercatori del Dipartimento di Epidemiologia, Università di Pittsburgh Graduate School of Public Health, Università di Pittsburgh School of Medicine, USA hanno esaminato l’ipotesi che la resistenza all’insulina sia più grave nel soleo (un muscolo di tipo ossidativo) rispetto al tibiale anteriore (un tipo di muscolo più glicolitico).

La resistenza all’insulina è stata misurata in partecipanti con diabete di tipo 1 con (n = 9, CAD +) e senza CAD (n = 10, CAD-) utilizzando infusioni di insulina euglicemica combinate con imaging con tomografia a emissione di positroni (PET) di [ 18 F] fluorodeossiglucosio (FDG) assorbimento nei muscoli scheletrici anteriori del soleo e del tibiale. Il punteggio del calcio delle arterie coronarie (CAC) è stato quantificato mediante tomografia a fascio di elettroni.

Risultati: i partecipanti CAD + con diabete di tipo 1 avevano un punteggio CAC> 100 volte più alto rispetto ai partecipanti CAD con diabete di tipo 1 ma i gruppi non differivano in HbA 1co dose di insulina. Durante gli studi con clamp, i gruppi CAD + e CAD- avevano uno smaltimento del glucosio simile ma erano resistenti all’insulina rispetto ai partecipanti storici non diabetici (n = 13). L’assorbimento di FDG da parte del muscolo soleo è stato ridotto in modo simile, nel complesso, negli individui con diabete di tipo 1 con o senza CAD rispetto agli individui non diabetici. Tuttavia, l’assorbimento di FDG da parte del muscolo tibiale anteriore non è stato ridotto nei partecipanti CAD con diabete di tipo 1 mentre nei partecipanti CAD + con diabete di tipo 1 era maggiore del 75% (p <0,01). In tutti i partecipanti con diabete di tipo 1, l’assorbimento di FDG da parte del muscolo tibiale anteriore era correlato positivamente con la gravità del CAC.

Conclusioni / interpretazione: lo studio conferma che la resistenza all’insulina specifica del muscolo scheletrico e sistemica è osservata nel diabete di tipo 1, ma ha scoperto che non sembra essere più grave in presenza di CAD. C’erano, tuttavia, forti differenze tra i muscoli soleo e tibiale anteriore nel diabete di tipo 1: mentre la resistenza all’insulina era chiaramente manifesta nel muscolo soleo ed era di uguale gravità nei partecipanti CAD + e CAD-, il tibiale anteriore non suggeriva resistenza all’insulina nei partecipanti con diabete di tipo 1, poiché l’assorbimento di FDG da parte del tibiale anteriore era correlato positivamente con la gravità del CAC ed era significativamente aumentato nei partecipanti con diabete di tipo 1 e CAD clinica.

Pubblicato in Diabetologia il 15 settembre 2020

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.