Sport e movimento

L’esercizio come terapia: il suo sorprendente potenziale per curare persone con molteplici condizioni croniche

Centinaia di milioni di persone di tutte le età nel mondo convivono con due o più condizioni croniche, comunemente definite multimorbidità . Coloro che convivono con esso hanno una salute fisica e mentale peggiore , un rischio maggiore di essere ricoverati in ospedale e un rischio più elevato di morire prematuramente rispetto alle persone con una sola condizione cronica.

Dato che il numero di persone che vivono con la multimorbilità dovrebbe aumentare solo in futuro , trovare trattamenti migliori è considerata la prossima grande priorità per la salute . Ma nonostante la multimorbidità sia una delle principali cause di disabilità , la ricerca sui trattamenti è ancora agli inizi. Pochi studi hanno esaminato le opzioni di trattamento e, sfortunatamente, i risultati di questi studi molto spesso offrono miglioramenti trascurabili.

Le persone con multimorbidità desiderano trattamenti che migliorino la loro salute fisica, mentale, emotiva e sociale. La nostra ricerca ha scoperto che l’esercizio fisico può effettivamente essere un trattamento sorprendente per coloro che vivono con multimorbidità e offre molti di questi miglioramenti che i pazienti desiderano.

Attualmente, la multimorbilità viene gestita trattando ciascuna condizione cronica separatamente utilizzando i farmaci disponibili. Tuttavia, questo potrebbe non ridurre sufficientemente i sintomi e può avere molti effetti negativi sulla salute . Molte persone consultano diversi operatori sanitari e finiscono anche per assumere più farmaci (spesso almeno uno per ciascuna condizione) che comportano un rischio di eventi avversi e possono essere scomodi e insoddisfacenti per i pazienti.

Esercizio come medicina

La ricerca ha dimostrato che l’esercizio fisico è un trattamento efficace per 26 condizioni croniche, tra cui l’osteoartrite, la depressione e il diabete di tipo 2. La ricerca mostra anche che l’esercizio fisico potrebbe potenzialmente prevenire lo sviluppo di 35 condizioni croniche.

Grazie ai suoi effetti complessivi sulla salute (come abbassare la pressione sanguigna , migliorare la salute delle articolazioni e la funzione cognitiva , la terapia fisica può giovare a una serie di condizioni croniche. Ha anche un minor rischio di effetti collaterali negativi rispetto ai trattamenti farmacologici. Allo stesso tempo. , l’esercizio fisico richiede uno sforzo fisico e, come i trattamenti farmacologici, gli effetti diminuiranno se interrompi l’esercizio.

Ma la terapia fisica potrebbe giovare anche a persone con più condizioni croniche? Questo è ciò che la nostra recente recensione intendeva indagare.

Abbiamo valutato l’effetto della terapia fisica sulla salute fisica e mentale di persone con almeno due delle seguenti condizioni croniche: artrosi del ginocchio o dell’anca, ipertensione, diabete di tipo 2, depressione, insufficienza cardiaca, cardiopatia ischemica e ostruzione cronica malattia polmonare. Abbiamo trovato 23 studi che hanno esaminato adulti di età compresa tra 50 e 80 anni.

Gli interventi di terapia fisica utilizzati negli studi sono stati almeno parzialmente supervisionati da un fisioterapista o da un fisiologo dell’esercizio. La maggior parte è durata in media 12 settimane e l’esercizio è stato eseguito due o tre volte a settimana, partendo da un’intensità bassa e procedendo a un’intensità da moderata ad alta. Le terapie di esercizio includevano esercizi acquatici, allenamento per la forza, allenamento aerobico e tai chi.

Quattro adulti più anziani che eseguono tai chi all'aperto.
Gli effetti positivi dell’esercizio rimangono solo se una persona continua a fare esercizio. Robert Kneschke / Shutterstock

La nostra revisione ha mostrato che la terapia fisica ha migliorato la qualità della vita e ridotto i sintomi di ansia e depressione. I benefici erano maggiori nei pazienti più giovani e nei pazienti che avevano sintomi di depressione più elevati prima di iniziare la terapia fisica. Ciò evidenzia che le persone con depressione grave, spesso considerate non idonee all’esercizio a causa della gravità della depressione, possono trarre grandi vantaggi dalla terapia fisica .

I pazienti che hanno partecipato alla terapia fisica erano anche in grado di camminare più a lungo. I partecipanti hanno camminato in media 43 metri in più rispetto a chi non ha preso parte agli interventi di esercitazione, nell’arco di sei minuti. Questo miglioramento sembra essere importante per il paziente e ne ha ridotto la disabilità.

La terapia fisica inoltre non ha aumentato il rischio di effetti collaterali non gravi, come dolore al ginocchio, al braccio o alla schiena, o cadute e affaticamento. Inoltre, ha ridotto il rischio di ospedalizzazione, polmonite e stanchezza estrema.

In quanto tale, l’esercizio potrebbe essere una terapia sicura ed efficace invece di aumentare la prescrizione di farmaci nelle persone con più condizioni croniche. I benefici erano simili in tutte le combinazioni di condizioni croniche incluse nel nostro studio. Tuttavia, questi risultati devono essere confermati in studi futuri per avere una risposta più definitiva.

Insieme ai pazienti e agli operatori sanitari, stiamo sviluppando e testando una terapia fisica e un programma di autogestione nell’ambito del progetto MOBILIZE . Questo studio ci aiuterà a capire se la terapia fisica personalizzata e l’autogestione sono efficaci nella gestione e nel trattamento della multimorbilità.

Nel frattempo, le persone con multimorbilità possono migliorare la salute mentale e fisica facendo esercizio due o tre volte a settimana. Gli allenamenti aerobici, l’allenamento della forza o una combinazione dei due possono promuovere benefici per la salute simili, indipendentemente dalle condizioni con cui convive una persona. Tuttavia, è importante che le sessioni di terapia fisica siano supervisionate e che l’intensità della sessione progredisca in base alle capacità del paziente.


Questo articolo è stato ripubblicato da The Conversation con una licenza Creative Commons. Leggi l’articolo originale .La conversazione

Categorie:Sport e movimento

Con tag:,

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.