Assistenza sociosanitaria

Fattore emotivo

Esperienze di infermieri e medici con le consultazioni sul diabete e l’uso di strumenti di dialogo nella sperimentazione pilota DiaPROM: uno studio qualitativo

I ricercatori, a livello multicentrico (Regno Unito, Norvegia e Islanda) hanno esplorato le esperienze degli infermieri e dei medici con le consultazioni sul diabete in generale e l’uso degli strumenti di dialogo nello studio pilota DiaPROM (Diabetes Patient-Related Outcome Measures).

Per farlo hanno utilizzato un disegno esplorativo qualitativo conducendo interviste semi-strutturate in profondità con cinque infermieri e nove medici impegnati nello studio pilota DiaPROM. La sperimentazione pilota mirava a testare un intervento utilizzando la scala delle aree problematiche segnalate dal paziente (PAID) e le capacità di comunicazione centrate sulla persona come strumenti di dialogo nelle consultazioni cliniche con adulti con diabete di tipo 1. I ricercatori hanno impiegato l’analisi tematica per analizzare i dati.

Risultati: sono stati generati tre temi (ciascuno comprendente due sottotemi) dall’analisi delle esperienze dei partecipanti: (1) “Richieste e priorità in conflitto” (sottotemi: “Bilanciamento delle raccomandazioni delle linee guida con le principali preoccupazioni dei pazienti” e “Sperimentare che i pazienti hanno bisogno di maggiore supporto per rivelare le loro preoccupazioni emotive ‘); (2) “Approfondimenti sull’uso degli strumenti di dialogo” (sottotemi: “I vantaggi e le sfide dell’utilizzo del PAID come strumento di dialogo” e “Le tecniche di comunicazione sono utili”); e (3) “Facilitare nuovi interventi è impegnativo” (sottotemi: “Ruoli e responsabilità poco chiari nel lavoro di squadra multidisciplinare” e “La capacità stabilisce il limite, non la volontà”).

I risultati indicano che i medici e gli infermieri hanno affrontato sfide sostanziali legate al tempo e alle risorse nell’uso degli strumenti di dialogo per supportare le preoccupazioni emotive delle persone nelle consultazioni cliniche sul diabete. Pertanto, è necessario che le organizzazioni sanitarie adeguino le priorità per concentrarsi sul carico emotivo del diabete se i team multidisciplinari per il diabete devono integrare con successo il supporto psicosociale nella cura del diabete di routine.

Pubblicato il 10 ottobre su Diabetic Medicine

1 risposta »

  1. Fanno molti studi e sono utili. Peccato che poi ti ritrovi con diabetologi che non ascoltano il paziente e che sono tutto tranne che empatici.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.