Mangiare

Oxfam afferma che la risposta internazionale alla carestia è “pericolosamente inadeguata”

Man sitting beside wall

Photo by Jimmy Chan on Pexels

La risposta della comunità internazionale all’insicurezza alimentare globale è “pericolosamente inadeguata”, ha affermato l’ONG Oxfam in un nuovo rapporto, pubblicato pochi giorni dopo l’assegnazione del Premio Nobel per la pace al Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite.

“La minaccia delle ‘carestie COVID’ e della fame estrema diffusa sta facendo scattare ogni campanello d’allarme all’interno della comunità internazionale, ma finora i finanziamenti lenti stanno ostacolando gli sforzi delle agenzie umanitarie per fornire assistenza urgente alle persone bisognose”, ha scritto Oxfam.

“La risposta della comunità internazionale all’insicurezza alimentare globale è stata pericolosamente inadeguata”, si legge nel rapporto intitolato “Later Will Be Too Late”.

La ONG si è lamentata del fatto che i finanziamenti per 55 milioni di persone che soffrono la fame estrema nei sette paesi più colpiti – Afghanistan, Somalia, Burkina Faso, Repubblica Democratica del Congo, Nigeria, Sud Sudan e Yemen – erano “terribilmente bassi”.

In cinque dei sette paesi, i donatori finora non avevano dato “alcun denaro” per l’assistenza nutrizionale correlata al coronavirus, parte dell’appello umanitario da 10,3 miliardi di dollari delle Nazioni Unite, afferma il rapporto.

“Ad oggi, i donatori hanno promesso solo il 28 per cento dell’appello UN COVID lanciato nel marzo di quest’anno”, ha detto Oxfam.

Ogni settore – violenza di genere, protezione, salute e acqua, servizi igienici e igiene – era “cronicamente sottofinanziato”, ha detto Oxfam.

“Ma alcuni dei peggiori settori finanziati sono la sicurezza alimentare e la nutrizione”, ha aggiunto.

Venerdì scorso, il Premio Nobel per la pace è stato assegnato al Programma alimentare mondiale per nutrire milioni di persone dallo Yemen alla Corea del Nord, poiché la pandemia di coronavirus spinge altri milioni nella fame.

Fondato nel 1961 e finanziato interamente da donazioni, l’organismo delle Nazioni Unite ha aiutato 97 milioni di persone lo scorso anno, distribuendo 15 miliardi di razioni a persone in 88 paesi.

Categorie:Mangiare

Con tag: