Counseling/consulenze

La salute del sonno impone il successo nella pratica della consapevolezza

I diagrammi indicano la correlazione tra salute del sonno e consapevolezza. Credito: University of South Florida

Dormire 29 minuti in più ogni notte può essere la chiave per migliorare la consapevolezza, una risorsa fondamentale che ha benefici per il benessere quotidiano e le prestazioni lavorative. La consapevolezza si ottiene portando intenzionalmente la consapevolezza e l’attenzione di un individuo alle esperienze che si verificano nel momento presente senza formarsi un’opinione. A differenza di studi precedenti, una nuova ricerca pubblicata su Sleep Health ha esaminato come più dimensioni del sonno notturno influiscono sulla consapevolezza quotidiana, piuttosto che concentrarsi solo sulla qualità o sulla durata del sonno.

Lo studio condotto dalla University of South Florida ha scoperto che dormire meglio migliora la consapevolezza del giorno successivo, che a sua volta riduce la sonnolenza durante il giorno. La ricerca si è concentrata sugli infermieri, il più grande gruppo di professionisti sanitari il cui bisogno di un sonno ottimale e di un’attenzione consapevole è particolarmente elevato. I problemi di sonno sono comuni in questa popolazione a causa dei lunghi turni, della mancanza di controllo della situazione e della vicinanza a condizioni di salute potenzialmente letali . La loro salute ottimale del sonno e l’attenzione consapevole sono particolarmente importanti in quanto lavorano in prima linea nella pandemia COVID-19.

“Si può essere svegli e vigili, ma non necessariamente consapevoli. Allo stesso modo, si può essere stanchi o con bassa eccitazione, ma si può comunque essere consapevoli”, ha detto l’autore principale Soomi Lee, assistente professore di studi sull’invecchiamento presso l’USF. “L’attenzione consapevole va oltre il semplice essere svegli. Indica il controllo dell’attenzione e l’autoregolazione che facilitano la sensibilità e l’adattamento adattivo ai segnali ambientali e interni, che sono essenziali quando si fornisce assistenza consapevole ai pazienti e si affrontano efficacemente situazioni di stress “.

Lee ei suoi colleghi dell’USF e del Moffitt Cancer Center hanno seguito 61 infermieri per due settimane ed esaminato molteplici caratteristiche della salute del sonno , hanno scoperto che l’attenzione consapevole degli infermieri era maggiore del loro solito dopo notti con maggiore sufficienza del sonno, migliore qualità del sonno , minore efficienza e durata del sonno più lunga (mezz’ora in più in più). L’attenzione consapevole quotidiana ha contribuito a ridurre la sonnolenza nello stesso giorno. Quelli con maggiore attenzione consapevole avevano anche il 66% di probabilità in meno di manifestare sintomi di insonnia durante il periodo di studio di due settimane.

I ricercatori giungono a queste conclusioni utilizzando una varietà di strumenti per misurare quanto i partecipanti fossero consapevoli in ogni momento quotidiano e come i loro stati mentali fossero influenzati dal sonno. Ai partecipanti è stato chiesto di rispondere alle domande quotidiane di consapevolezza e sonnolenza tre volte al giorno per due settimane utilizzando l’applicazione per smartphone, RealLife Exp. La consapevolezza quotidiana è stata misurata dalla Mindful Attention Awareness Scale, che poneva domande come: “Stavo facendo qualcosa automaticamente, senza essere consapevole di ciò che stavo facendo” e “Ho trovato difficile rimanere concentrato su ciò che stava accadendo”. I partecipanti hanno anche indossato un dispositivo Actiwatch Spectrum per le stesse due settimane che misurava l’attività del movimento del polso per quantificare i modelli di sonno e veglia.

I risultati di questo studio forniscono informazioni sullo sviluppo di una strategia di intervento sulla salute comportamentale per una gamma più ampia di operatori sanitari che necessitano di un sonno migliore e di un’attenzione consapevole. Data l’associazione tra un’attenzione consapevole e una migliore cura del paziente, migliorare il sonno in questa popolazione può fornire importanti benefici anche ai risultati di salute del paziente.

Categorie:Counseling/consulenze

Con tag: