Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

L’HbA1c è sproporzionatamente più alta nelle donne e negli anziani con diabete di tipo 1

L’HbA1c è sproporzionatamente più alta nelle donne e negli anziani con diabete di tipo 1 rispetto ai parametri di monitoraggio del glucosio Flash del controllo glicemico.

La discrepanza tra HbA1c e l’esposizione al glucosio può avere implicazioni cliniche significative. I ricercatori dell’Edinburgh Centre for Endocrinology & Diabetes, Royal Infirmary of Edinburgh, Regno Unito.hanno provato di valutare i predittori di disparità tra HbA1c e le metriche di monitoraggio flash e come queste si relazionano alle complicanze microvascolari.

A tale scopo è stato condotto uno studio trasversale su adulti con diabete di tipo 1 ( n = 518). Hanno valutato la relazione tra la HbA1c clinica e le metriche di monitoraggio flash, i predittori di discrepanza tra queste misurazioni e se la discrepanza fosse associata a complicanze microvascolari.

Risultati: HbA1c effettivo e HbA1c stimato erano fortemente correlati ( r = .779, P <.001). La probabilità di avere un HbA1c effettivo più alto rispetto all’HbA1c stimato era maggiore con l’aumentare dell’età (OR = 1.055 all’anno, P <.001) e minore negli uomini (OR = .208, P <.001). L’HbA1c era significativamente inferiore negli uomini (58 mmol / mol [51-67]) (7,5% [6,8-8,3]) rispetto alle donne (61 mmol / mol [54-70], P= .021) (7,7% [7,1-8,6]), nonostante non ci siano differenze significative nelle metriche di monitoraggio flash. Mentre l’HbA1c non era diverso tra individui più giovani (?39 anni) e anziani (> 39 anni) nonostante l’esposizione al glucosio significativamente più alta, nelle persone più giovani, sulla base di più metriche di monitoraggio flash. Avere una HbA1c stimata inferiore a quella effettiva era indipendentemente associata a una minore prevalenza di retinopatia (OR = .55, P = .004).

Conclusioni: HbA1c sembra sovrastimare l’esposizione al glucosio nelle donne e negli anziani con diabete di tipo 1. Ciò ha implicazioni cliniche potenzialmente importanti, come suggerito dalla relazione indipendente con la prevalenza della retinopatia. Può anche essere rilevante quando si considera l’uso di HbA1c per la diagnosi del diabete.

Pubblicato il 26 ottobre 2020 nel Journal of Diabetes Science and Technology.