Assistenza sociosanitaria

#HealthEquityNow ” Determinanti sociali della salute e del diabete: l’American Diabetes Association presenta un piano

ARLINGTON, Virginia (2 novembre 2020) – Oggi, l’American Diabetes Association ® (ADA), la principale organizzazione nazionale per tutte le persone che convivono con il diabete, ha pubblicato una revisione scientifica che si occupa dei determinanti sociali della salute (SDOH) e del diabete. Verso l’obiettivo di comprendere e migliorare la salute delle persone con diabete rivolgendosi a SDOH, un comitato di scrittura, convocato dall’ADA, ha esaminato le prove e le ricerche passate sul rischio e gli esiti del diabete, nonché gli impatti degli interventi su questi determinanti.

“Le persone che convivono con il diabete devono affrontare molte sfide. Alcuni di questi si riferiscono alla malattia stessa, ma sempre più riconosciamo l’importanza di molti determinanti sociali “, ha affermato Robert A. Gabbay, Direttore Scientifico e Medico dell’ADA. “La revisione scientifica non solo definisce questi problemi, ma getta una luce brillante sulle disparità di salute che ne derivano e articola un importante programma di ricerca per affrontare questi problemi. Il rilascio di questa importante revisione scientifica sottolinea l’impegno dell’American Diabetes Association per #HealthEquityNow “.

Come definito dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), i determinanti sociali della salute sono le condizioni in cui le persone nascono, crescono, vivono, lavorano ed invecchiano. Queste circostanze sono modellate dalla distribuzione di denaro, potere e risorse a livello globale, nazionale e locale. I determinanti sociali della salute sono i principali responsabili delle disuguaglianze sanitarie: le differenze ingiuste ed evitabili nello stato di salute osservate all’interno e tra i paesi. La pandemia COVID-19 ha ulteriormente esposto vulnerabilità disuguali che hanno un impatto su gruppi di minoranze razziali ed etniche e comunità svantaggiate. Comprendere e mitigare l’impatto della SDOH per le persone con diabete sono priorità a causa della prevalenza della malattia, dei costi economici e del carico sproporzionato sulla popolazione.

Il comitato ADA ha riassunto le seguenti raccomandazioni dei comitati nazionali internazionali e statunitensi che si sono riuniti per fornire una guida sugli approcci di intervento SDOH:

  • stabilire definizioni e metriche SDOH fondamentali,
  • esaminare le specificità nei percorsi SDOH e gli impatti tra le diverse popolazioni con diabete,
  • dare la priorità a una nuova generazione di ricerca che prende di mira SDOH come causa principale delle disuguaglianze del diabete,
  • utilizzare la divulgazione e l’implementazione della scienza per garantire che le considerazioni SDOH siano integrate nella ricerca sul diabete e negli studi di valutazione
  • formare ricercatori in tecniche metodologiche e sperimentali per studi di intervento SDOH multisettoriali e di prossima generazione.

“Questo è un momento critico nella storia della nostra nazione. In qualità di ricercatori e fornitori, abbiamo l’opportunità di proporre soluzioni alle disuguaglianze di lunga data che hanno un impatto sul diabete e su altre condizioni di salute “, ha affermato la dott.ssa Felicia Hill-Briggs, ex presidente dell’ADA per l’assistenza sanitaria e l’istruzione e presidente del comitato di scrittura dell’SDOH. “Attraverso questa revisione SDOH, l’American Diabetes Association sta compiendo un passo importante verso il riconoscimento e la preparazione del terreno per l’importante lavoro di ricerca, politica e implementazione che deve essere fatto per cambiare la traiettoria della disuguaglianza”.

Il documento inizia con una descrizione generale delle definizioni chiave e dei quadri SDOH e include una revisione della letteratura che si concentra principalmente sugli studi statunitensi su adulti con diabete e su cinque aspetti della SDOH: stato socioeconomico (istruzione, reddito, occupazione); vicinato e ambiente fisico (abitazioni, ambiente edificato, esposizioni ambientali tossiche); ambiente alimentare (insicurezza alimentare, accesso al cibo); assistenza sanitaria (accesso, convenienza, qualità); e contesto sociale (coesione sociale, capitale sociale, sostegno sociale). Il documento si conclude con le raccomandazioni per i collegamenti tra i settori dell’assistenza sanitaria e della comunità, la ricerca sul diabete e la ricerca per informare la pratica.

Leggi i risultati completi disponibili qui .