Comunicazione

La conservazione delle torbiere tropicali potrebbe proteggere gli esseri umani da nuove malattie

Pescatori locali che lavorano in condizioni di fitta foschia dagli incendi delle torbiere nel Kalimantan centrale, Indonesia.

La conservazione delle torbiere tropicali potrebbe ridurre gli impatti della pandemia COVID-19 e la probabilità che nuove malattie passino dagli animali agli esseri umani, affermano i ricercatori.

Gli scienziati hanno esaminato le prove esistenti e hanno concluso che l’elevata biodiversità nelle foreste di torbiere tropicali, combinata con la distruzione dell’habitat e la raccolta della fauna selvatica, ha creato “condizioni adeguate” per le malattie infettive emergenti (EID) che potrebbero passare all’uomo.

COVID-19 non è emerso in un’area di torbiere tropicali, ma l’HIV / AIDS e il primo caso congiunto di Ebola hanno entrambi avuto origine in aree con estese torbiere.

Lo studio ha anche valutato il possibile impatto del COVID-19 sulla conservazione delle torbiere tropicali e sulle comunità locali e ha identificato “numerose potenziali minacce” per entrambi.

Guidato dall’Università di Exeter, il gruppo di studio internazionale comprendeva ricercatori provenienti da paesi con grandi torbiere tropicali, tra cui Indonesia, Repubblica Democratica del Congo e Perù.

“Non stiamo dicendo che le torbiere tropicali siano uniche in questo senso, ma sono un habitat importante in cui potrebbero emergere malattie zoonotiche (quelle che passano dagli animali all’uomo)”, ha detto l’autore principale, il dottor Mark Harrison, del Center for Ecology and Conservation sul Penryn Campus di Exeter in Cornovaglia, Regno Unito e Borneo Nature Foundation International.

“Le foreste di torbiere tropicali sono ricche di fauna e flora, inclusi numerosi vertebrati noti per rappresentare il rischio EID zoonotico, come pipistrelli, roditori, pangolini e primati.

“Lo sfruttamento e la frammentazione di questi habitat, così come gli incendi di torba (causati in ultima analisi dall’attività umana) e la raccolta della fauna selvatica portano sempre più persone a stretto contatto con la biodiversità delle torbiere, aumentando il potenziale di trasmissione di malattie zoonotiche.

“La nostra revisione mostra che la protezione delle torbiere tropicali non riguarda quindi solo la fauna selvatica e le emissioni di carbonio, ma è anche importante per la salute umana”.

Lo studio rileva anche “impatti elevati” di COVID-19 in alcuni paesi con vaste aree torbiere tropicali, alcune delle quali dispongono di risorse relativamente scarse per affrontare le pandemie.

“Molte comunità in queste aree sono remote, relativamente povere, disconnesse, dispongono di infrastrutture limitate, strutture mediche inferiori agli standard o inesistenti e dipendono fortemente dal commercio estero”, ha affermato il dottor Ifo Suspense, dell’Université Marien, Repubblica del Congo, che ha contribuito alla revisione.

“Di conseguenza, gli impatti diretti e indiretti di COVID-19 possono essere particolarmente gravi in ??queste comunità”.

Il dott. Muhammad Ali Imron, dell’Università Gadjah Mada in Indonesia, che è stato anche coinvolto nello studio, ha dichiarato: “Inoltre, i grandi incendi nelle aree delle torbiere causano un massiccio inquinamento atmosferico, in particolare nel Sud-est asiatico, aumentando la minaccia per la salute umana da malattie respiratorie come COVID-19.

“Per quanto riguarda gli impatti sulle torbiere stesse, riveliamo che la conservazione, la ricerca e la formazione sono tutte colpite dalla pandemia, che può provocare un aumento dell’invasione dell’habitat, la raccolta della fauna selvatica e gli incendi hanno iniziato a eliminare la vegetazione”.

Lo studio conclude: “La gestione sostenibile delle torbiere tropicali e della loro fauna selvatica è importante per mitigare gli impatti della pandemia COVID-19 e ridurre il potenziale per la futura emergenza e gravità di EID zoonotiche, rafforzando così gli argomenti per la loro conservazione e ripristino”.

Per aiutare a raggiungere questo obiettivo, lo studio identifica una serie di opportunità e raccomandazioni per ricercatori, progetti sul campo, responsabili politici e donatori per aiutare a raggiungere questo obiettivo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.