Comunicazione

#T1Detect JDRF lancia il primo programma di screening di massa per il rilevamento del diabete di tipo 1 in stadio iniziale (T1D)

luck, lucky number, 17

Photo by GregMontani on Pixabay

NEW YORK e RED BANK, NJ , 8 dicembre 2020  Sulla scia del National Diabetes Awareness Month, JDRF, il principale finanziatore globale della ricerca sul diabete di tipo 1 (T1D), ha lanciato un’iniziativa di screening rivoluzionaria per il T1D : T1Detect . Progettato per rendere la diagnosi precoce del T1D più facile e più accessibile a un’ampia popolazione, l’assistenza finanziaria è disponibile per il costo dello screening. L’iniziativa è supportata dallo sponsor fondatore Provention Bio (Nasdaq: PRVB), una società biofarmaceutica focalizzata sull’intercettazione e la prevenzione delle malattie autoimmuni.

Rilevare il T1D prima che si manifestino i sintomi è possibile attraverso un esame del sangue quando le persone hanno due o più autoanticorpi correlati al diabete e i livelli di zucchero nel sangue sono diventati anormali. La ricerca ha dimostrato che il 75% delle persone in questa fase diventerà insulino-dipendente entro cinque anni. Il loro rischio di malattia clinica durante la vita si avvicina al 100%. i Circa l’85% ii delle persone con T1D non ha una storia familiare, il che sottolinea la necessità di uno screening per tutta la popolazione. T1Detect sarà disponibile per persone di tutte le età, indipendentemente dal fatto che abbiano o meno un familiare con T1D.

” T1Detect è il primo e unico programma di screening che consentirà a un’ampia popolazione di conoscere il proprio rischio di T1D”, ha affermato Aaron J. Kowalski , Ph.D., Presidente e CEO di JDRF. “Questa iniziativa rivoluzionaria è una pietra miliare importante per JDRF perché aumenterà la consapevolezza sul T1D in fase iniziale, fornirà accesso all’istruzione e al supporto cruciali per le persone a rischio e aprirà la strada per garantire che lo screening del T1D diventi parte dei servizi di prevenzione clinica universale . “

I consorzi e gli studi di screening finanziati dalla JDRF, come TrialNet, INNODIA, FR1da e ASK, hanno dimostrato che l’identificazione delle persone a rischio, insieme all’educazione e al monitoraggio di quelle risultate positive, riduce il rischio di chetoacidosi diabetica, che può essere pericolosa per la vita e amplia il pool di partecipanti qualificati per futuri studi di terapie modificanti la malattia. La diagnosi precoce consente inoltre ai pazienti e alle famiglie di prepararsi per l’insorgenza della malattia clinica e per tutta la vita di somministrazione di insulina e monitoraggio del glucosio.

“Provention Bio è orgogliosa di supportare l’iniziativa di screening di JDRF”, ha affermato Ashleigh Palmer , CEO di Provention Bio. “Ci impegniamo a lavorare con i partner della comunità T1D per trovare nuovi modi per fornire ai pazienti e ai medici informazioni che potrebbero portare a decisioni sanitarie più informate”.

JDRF ha riunito una collaborazione multisettoriale per espandere l’accesso allo screening T1D, compreso MedIQ, che fornirà formazione clinica, Nuvera Life Science Consulting, che fornirà consulenza sulla progettazione e le operazioni del programma e Enable Biosciences, che condurrà gli screening. Nell’ambito della JDRF-Beyond Type 1 Alliance, Beyond Type 1 supporterà l’educazione e la consapevolezza della comunità. L’iniziativa pluriennale è supportata sia da regali individuali che da sponsor aziendali.

Per ulteriori informazioni sull’iniziativa T1Detect e su come ottenere un kit di test a domicilio, visitare www.jdrf.org/t1detect . I kit di test sono disponibili solo per la spedizione negli Stati Uniti e in Porto Rico .