Assistenza sociosanitaria

La ricerca mostra l’impatto della chirurgia bariatrica sul rischio di malattie cardiovascolari negli adolescenti obesi

sci-fi, surgery room, sci fi surgery room

Photo by alan9187 on Pixabay

Studio quinquennale dei ricercatori del Children’s Hospital Colorado pubblicato su Surgery for Obesity and Related Diseases

Pubblicità

Aurora, Colorado (10 dicembre 2020) – Le malattie cardiovascolari sono la principale causa di morte nei pazienti con diabete di tipo 2 e i giovani con obesità grave e diabete di tipo 2 affrontano un alto rischio di sviluppare malattie cardiovascolari durante la loro vita. Tuttavia, in uno studio pubblicato di recente su Surgery for Obesity and Related Diseases , i ricercatori del Children’s Hospital Colorado (Children’s Colorado) hanno determinato che il rischio a lungo termine di eventi cardiovascolari tra cui infarto, insufficienza cardiaca congestizia, ictus e morte coronarica è stato ridotto di quasi triplice per gli adolescenti con diabete di tipo 2 sottoposti a chirurgia bariatrica rispetto a quelli il cui diabete è stato gestito solo a livello medico.

“L’incidenza del diabete di tipo 2 ad esordio giovanile è in aumento negli Stati Uniti, traducendosi in mortalità prematura per malattie cardiovascolari e altre malattie croniche come la malattia renale diabetica”, ha affermato Petter Bjornstad, MD , endocrinologo presso Children’s Colorado e uno dei autori. “La chirurgia bariatrica è attualmente l’unico trattamento disponibile per i giovani con obesità grave e diabete di tipo 2 che si traduce in una perdita di peso considerevole e duratura e nel miglioramento dei livelli di zucchero nel sangue nella maggior parte dei pazienti. Con questo studio, il nostro intento era di dimostrare ulteriormente i benefici della chirurgia bariatrica negli adolescenti dimostrando che porta anche a rischi a lungo termine significativamente inferiori di malattie cardiovascolari “.

Nello specifico, lo studio ha confrontato il rischio a 30 anni * di malattie cardiovascolari in due coorti di adolescenti con diabete di tipo 2 per un periodo di cinque anni. I pazienti hanno partecipato a uno dei due studi multicentrici condotti dai ricercatori del Children’s Colorado: Teen-Longitudinal Assessment of Bariatric Surgery (Teen-LABS) e Treatment Options of Type 2 Diabetes in Adolescents and Youth (TODAY). I due gruppi includevano:

  • 30 partecipanti Teen-LABS, tutti sottoposti a chirurgia bariatrica e avevano il diabete di tipo 2 al momento dell’intervento
  • 63 partecipanti OGGI, che avevano tutti ricevuto cure mediche per il diabete di tipo 2

I partecipanti di Teen-LABS coinvolti nello studio avevano un rischio pre-trattamento per malattie cardiovascolari significativamente più alto rispetto ai partecipanti di TODAY, con pressione sanguigna e livelli di colesterolo più elevati all’inizio. Tuttavia, lo studio ha rivelato che il trattamento con chirurgia bariatrica riduceva il rischio a lungo termine di malattie cardiovascolari, mentre la sola terapia medica era effettivamente associata ad un aumento del rischio tra gli adolescenti con diabete di tipo 2 e obesità grave.

La riduzione del rischio dovuta alla chirurgia bariatrica è stata attribuita al miglioramento dei livelli di zucchero nel sangue, alla perdita di peso, alle variazioni della pressione sanguigna e ad un aumento del colesterolo HDL (colesterolo “buono”) nei pazienti Teen-LABS.

“L’alto rischio di malattie cardiovascolari osservato nei partecipanti di OGGI, nonostante il loro BMI di base inferiore, sottolinea l’inadeguatezza della terapia medica standard nel mitigare il rischio di eventi cardiovascolari e richiede una terapia più aggressiva in questa popolazione a rischio”, ha affermato Thomas H. Inge, MD, PhD , ricercatore principale di Teen-LABS e direttore della chirurgia pediatrica e del centro bariatrico del Children’s Colorado. “Mentre sono necessari studi a lungo termine per determinare se le previsioni del punteggio di rischio sono vere, le prospettive di salute cardiovascolare a lungo termine associate alla chirurgia bariatrica negli adolescenti sembrano essere molto positive”.

Pubblicità