Assistenza sociosanitaria

Diabete: suggerimenti per scegliere il giusto operatore sanitario e ottenere il massimo dalle tue visite mediche

Se ti è stato diagnosticato il diabete, potresti chiederti come fare per scegliere il miglior operatore sanitario che ti aiuti a trattare e gestire la tua condizione a lungo termine. Anche se potresti sentirti sopraffatto, considera questa un’opportunità chiave per fare un passo indietro e prendere la decisione su chi è la persona giusta con cui collaborare per le tue cure. Se hai già un buon medico di base che comunica bene, prende tempo per ascoltare i tuoi pensieri e le tue preoccupazioni e sembra che abbia una conoscenza / esperienza adeguata nel trattamento di molti pazienti con cura del diabete, la decisione potrebbe essere facile per  restare con lui. Tuttavia, se la tua attuale relazione medico-paziente non è qualcosa con cui ti senti a tuo agio, potrebbe essere il momento di guardarti intorno per qualcuno di nuovo. Ecco alcune cose da considerare:

Pubblicità
  • Il tuo medico è esperto nella cura del diabete? Vede regolarmente pazienti con diabete? E’ aggiornato sugli ultimi studi clinici, nuovi prodotti e linee guida di trattamento?
  • E’ un buon ascoltatore? Ti da abbastanza tempo per porre domande e esprimere dubbi, oltre a permetterti di porre domande di follow-up?
  • Com’è la sua disponibilità? Ritieni che sia abbastanza facile mettersi in contatto con lui? Come gestisce le telefonate diurne e notturne dei pazienti? Ti risponde in modo tempestivo? Riesci a prendere appuntamento entro un lasso di tempo ragionevole?
  • Tratta veramente l’intera persona o solo la malattia? Qual è la sua filosofia di trattamento e riflette una buona comprensione dell’impatto sociale ed emotivo del diabete? Va oltre la prescrizione di farmaci e esamina effettivamente il tuo stile di vita per assicurarsi che il tuo piano di trattamento funzioni?
  • Come sono i suoi modi al capezzale? Sa essere caloroso, accogliente ed empatico con ciò che stai attraversando? Ti senti abbastanza a tuo agio da porre domande ed esprimere preoccupazioni? Come tratta il suo personale?

Quando scegliere uno specialista

Ancora una volta, se il tuo medico di base ha una discreta esperienza nella cura del diabete e sei soddisfatto di lui, potresti essere in grado di rimanere con lui per aiutarti a gestire il tuo diabete. Tuttavia, ci sono alcuni casi in cui consultare uno specialista del diabete, chiamato endocrinologo, potrebbe essere più appropriato per te. Alcune di queste situazioni includono:

  • Le tue cure primarie mancano di esperienza o ritieni che saresti meglio servito da un endocrinologo, quindi vogliono indirizzarti a questo tipo di specialista
  • Hai difficoltà a gestire il diabete e necessiti di cure più specializzate
  • I trattamenti che stai attualmente ricevendo non funzionano abbastanza bene
  • È necessaria una pompa per insulina o più iniezioni giornaliere
  • È necessario essere collegati con un team di assistenza specializzato più ampio che includa un educatore certificato per il diabete, un dietista, un farmacista

Ottieni il massimo dalle tue visite: la comunicazione è importante

Mantenere una buona comunicazione con il tuo medico è la chiave per il successo delle visite ambulatoriali o di telemedicina. Alcuni esempi di comunicazione ottimale includono:

  • parlando l’uno con l’altro piuttosto che l’uno dell’altro
  • ascolto attivoda entrambi le parti
  • il tuo medico è in grado di spiegare aspetti della tua assistenza in un linguaggio non tecnico che sei in grado di capire
  • essere onesti e rispettosi l’uno dell’altro

Prepararsi in anticipo per la visita

Oltre ad avere un’ottima comunicazione, prepararsi per le visite in anticipo può davvero aiutare. Prendersi un paio di minuti per fare solo poche semplici cose può fare la differenza. Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti:

  • Fai un elenco delle questioni e delle domande che vuoi discutere e portali alla tua visita.
  • Compila in anticipo tutti i documenti sanitari e amministrativi richiesti, se disponibili.
  • Porta un elenco dei tuoi alle visite. Ricorda di includere anche erbe e integratori poiché potrebbero interagire con altri farmaci o essere inappropriati per il diabete.
  • Prendi in considerazione l’idea di portare qualcun altro con te al tuo appuntamento per supporto e come ulteriore set di orecchie per ascoltare le decisioni e le raccomandazioni sul trattamento.
  • Non essere in ritardo o fare “bidoni” per gli appuntamenti. Assicurati di inserire gli appuntamenti nel calendario e di includere promemoria. Lascia tutto il tempo per arrivare al tuo appuntamento per evitare di arrivare frettolosamente e pure agitato.

Prendersi il tempo per scegliere il giusto operatore sanitario, mantenere una forte comunicazione e prepararsi in anticipo può davvero fare la differenza nel tuo percorso verso la gestione del diabete.

 

Pubblicità