Mangiare

Nutrigenomica: nuove frontiere nella nutrizione

L’impiantistica e l’ingegneria alimentare offrono nuove prospettive e valore all’agricoltura sostenibile e alle scienze ecologiche. Contribuiscono ai progressi della nutrigenomica, secondo un numero speciale su Plant Omics, Food Engineering e New Frontiers in Nutrigenomics nel OMICS: A Journal of Integrative Biology .

Pubblicità

“La nutrigenomica contribuisce alla nutrizione di precisione svelando i meccanismi delle differenze da persona a persona e di popolazione in risposta alle esposizioni alimentari . La variabilità multi-omica nelle piante e l’ingegneria della composizione degli alimenti, sono le funzioni di ‘input’ che portano alla variabilità dei risultati nutrizionali . Il numero speciale di dicembre di OMICS presenta le nuove scoperte sulle piante omiche e sull’ingegneria alimentare che affrontano queste dimensioni della conoscenza. Gli articoli segnalano nuove frontiere nella nutrigenomica e le potenzialità dell’ingegneria alimentare basata sulla scienza dei sistemi per la nutrizione di precisione “, afferma Vural Özdemir, MD, Ph .D., Editor-in-Chief di OMICS: A Journal of Integrative Biology.

Le piante omiche sono importanti anche per identificare nuove terapie da utilizzare nell’attuale pandemia di COVID-19.

In primo piano nel numero speciale c’è un articolo di Anil Kumar, Ph.D., presso la Rani Lakhmi Bai Central Agricultural University, e coautori. Discutono del futuro del cibo sulla base di analisi multi-omiche dell’omeostasi del ferro e dello zinco nel miglio, un alimento base di importanza agricola in tutto il mondo.

Maria Taciana Cavalcanti Vieira Soares, dell’Università Federale Rurale di Pernambuco, Recife, e coautori si sono concentrati sulla mobilità genetica di Enterococcus faecium. Segnalano nuove scoperte e un approccio basato sul confronto della mobilità genetica di (1) ceppi probiotici, (2) patogeni e (3) non patogeni e non probiotici, in modo da differenziare i probiotici e informare il loro uso sicuro.


Ulteriori informazioni: Vural Özdemir. Numero speciale: Plant Omics, Food Engineering e New Frontiers in Nutrigenomics, OMICS: A Journal of Integrative Biology (2020). DOI: 10.1089 / omi.2020.0203

Pubblicità

Categorie:Mangiare

Con tag: