Assistenza sociosanitaria

Sì ai vaccini. No ai vaticini

Crime scene do not cross signage

Photo by kat wilcox on Pexels

Sì ai vaccini. No ai vaticini

Pubblicità

Un mese fa questo blog fu il primo a lanciare questa notizia, a cui si sono poi accodate le società scientifiche di diabetologia ed endocrinologia e dei diabetici con Diabete Italia: I ricercatori sollecitano la vaccinazione prioritaria per le persone con diabete. I ricercatori del Vanderbilt University Medical Center hanno scoperto che le persone con diabete di tipo 1 e di tipo 2 infettato da COVID-19 hanno una probabilità tre volte maggiore di avere una malattia grave o richiedere il ricovero in ospedale rispetto alle persone senza diabete.

A causa di questo impatto amplificato, stanno esortando i responsabili politici a dare la priorità a questi individui per la vaccinazione COVID-19. I loro risultati sono stati pubblicati su Diabetes Care , la rivista dell’American Diabetes Association.

Come ampiamente riportato dai media generalisti, e anche da me nel blog,  sono note le vicissitudini, personali e no, circa la mancata vaccinazione antinfluenzale per il 2020, causa inefficienze strutturali sia da parte delle regioni e ASL sia da parte di alcuni medici di base.

Ora dato che siamo all’inizio dell’anno, e anziché passare tempo in chiacchere, talk show di indubbia inutilità, articoli a catena sui media cartacei e digitali, interrogazioni e interpellanze, appelli e molto altro ancora, mettete in atto un piano operativo vaccinale anti COVID-19 che copra veramente gli aventi diritto, che poi sono sempre gli stessi della vaccinazione antinfluenzale e per quest’ultima attivate un percorso di prenotazione obbligatoria per i soggetti a rischio così da garantire la copertura e scongiurare il mercato nero dei vaccini in essere, esautorando quei dirigenti sanitari che hanno fallito l’approvvigionamento per la campagna vaccinale 2020 e i medici di medicina generale che non hanno vaccinato i soggetti a rischio in carico.

Tutto il resto sono chiacchere, propaganda e marketing: non ci interessano e nuocciono gravemente alla salute pubblica e personale.

Pubblicità

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.