Emozioniamo

Stare soli non è il male

reading, bookworm, man

Photo by Free-Photos on Pixabay

La scienza ci spiega perché essere soli ci rende più forti

Trascorrere del tempo con la famiglia e gli amici è importante per il tuo benessere mentale, ma a volte hai bisogno di stare solo con te stesso . Potresti essere sorpreso di apprendere che stare da solo ti aiuta a diventare più resiliente. Ecco cosa dicono gli scienziati su come la solitudine può renderti più forte.

Di recente, probabilmente hai letto come la solitudine sia ai massimi storici a causa della pandemia. È una preoccupazione comprensibile. La solitudine può avere effetti negativi sulle persone che portano a rischi psichiatrici, suicidio e ansia sociale. Altri aspetti negativi della solitudine includono:

  • Declino cognitivo
  • Maggior rischio di malattie cardiovascolari
  • Obesità
  • Fumo
  • Il morbo di Alzheimer

C’è un grande sforzo per combattere la solitudine, ma i ricercatori stanno scoprendo che la solitudine ha poco a che fare con l’interazione sociale e più a che fare con il modo in cui le persone si vedono nel loro mondo. Il solo fatto di aggiungere persone alla tua vita non porterà necessariamente via la tua solitudine. Quindi, è importante capire cos’è la solitudine e cosa non è.

Essere soli contro la solitudine

La solitudine può danneggiare la tua salute mentale, ma la solitudine e l’essere soli differiscono l’uno dall’altro. Solo perché sei fisicamente solo, non significa che sei solo. I ricercatori dicono che la solitudine è una percezione. Se ti senti solo senza amici, ti sentirai solo. Uno studio ha scoperto che coloro che si sentivano soli avevano un aumentato rischio di demenza, ma quanto tempo le persone trascorrevano da sole non influiva sul fatto che soffrissero di demenza. Altre ricerche hanno scoperto che le persone sole erano più inclini a malattie e problemi immunitari.

Ma passare del tempo da soli o essere soli non porta alla solitudine. In effetti, molte religioni praticano la solitudine e il disimpegno dalla società per trovare la pace interiore e il ristoro spirituale. Storicamente, alcuni degli individui più creativi hanno ritenuto che il tempo da soli li aiutasse a essere più creativi. Infatti, il noto pittore, Pablo Picasso, disse che “nessun lavoro serio è possibile senza una grande solitudine”.

Molte persone si divertono da sole. In un sondaggio, l’85% degli adulti intervistati ha affermato che il tempo da soli è importante per loro e molte persone desiderano avere più tempo da sole.

Allora qual è la differenza tra solitudine essere soli? Potrebbe essere la tua percezione dei due. La solitudine è un’emozione negativa basata sul tuo desiderio di più contatti con le persone rispetto alla realtà della tua effettiva mancanza di contatto sociale. La solitudine, d’altra parte, è una scelta che fai per allontanarti dalle persone.

Fondamentalmente decidi se la solitudine è negativa o positiva. Se consideri essere solo come solitudine, sperimenterai i dolori della stessa. Ma se percepisci l’essere da solo come fattore positivo, riceverai i benefici della solitudine.

Quali sono i vantaggi di essere soli?

Potresti non essere così convinto che la solitudine faccia bene. Se sei una persona socievole, potresti non aspettarti di passare del tempo da solo. Ma potresti essere sorpreso degli utili benefici che provi dall’ottenere un po’ di solitudine. Ecco diversi vantaggi da considerare.

1 – Essere soli può aiutarti a diventare più compassionevole

Quando sei con il tuo gruppo specifico di amici e familiari, ti senti isolato dagli altri. Non significa necessariamente spirito di spirito, ma tendi ad escludere le persone che non fanno parte della tua “cerchia”. La solitudine ti permette di sentirti parte della razza umana. Sviluppa compassione per le altre persone e puoi persino essere disposto a includerle nella tua vita. È come se il tuo mondo si ingrandisse dal tempo trascorso da solo.

2- Essere soli migliora la tua creatività

C’è una lunga lista di musicisti, autori e artisti che guardano alla solitudine per ispirare la loro creatività. Quando sei solo nel tuo salotto, non ci sono distrazioni, quindi la tua mente può riposare, permettendo alle idee di ribollire al massimo della tua coscienza. Questo aumento della creatività e della produttività è molto diffuso. Alcune persone suggeriscono addirittura che un open space nella tua casa non è utile per la creatività perché è più rumoroso e meno privato.

3 – Essere soli riduce lo stress

Imparare a uscire con te stesso riduce lo stress. Affrontiamolo. Le persone aggiungono stress alla tua vita. La solitudine ti permette di prendere fiato e goderti un po’ di pace. Puoi fare una passeggiata, leggere un libro o ripulire un armadio … qualunque cosa tu voglia fare aiuta la tua mente e il tuo corpo a distrarsi.

4 – Essere soli ti aiuta a pianificare

Uscire con la famiglia e gli amici è fantastico, ma a volte devi essere solo per pianificare la tua vita. Potresti aver bisogno di tempo per capire dove vuoi andare in vacanza la prossima estate. Potresti aver bisogno di tempo per pianificare la tua pensione. Prendere una pausa dalla frenesia della vita ti dà una prospettiva sul tuo futuro. La solitudine ti concede un poco di tempo per valutare i tuoi obiettivi, sogni e aspirazioni e, se necessario, apportare modifiche.

5 – Essere soli aiuta la tua contentezza

Che tu scelga di leggere, pulire la casa o rifare il bagno, trovi piacere nella solitudine perché ti senti contento della tua vita. Non stai cercando persone per riempire il tuo tempo, ma ti senti a tuo agio solo essendo solo. La solitudine ti consente di riflettere su tutto ciò di cui devi essere grato, il che a sua volta porta alla contentezza e alla soddisfazione della tua vita.

Come cambi la tua visione negativa dell’essere soli?

I ricercatori dicono che puoi alterare la tua visione negativa degli eventi della tua vita in modo da reinterpretare effettivamente il significato di una situazione angosciante. Si chiama rivalutazione cognitiva . È utile quando non puoi cambiare la tua circostanza di sentirti solo con un contatto sociale improvviso. Ti consente di vedere il tuo tempo da solo in una luce più positiva in modo da trarre vantaggio dalla solitudine. Quando la tua visione di essere soli cambia, il tuo umore negativo diminuisce. Ti godi la tua solitudine in un modo nuovo e ti ritrovi felice senza le persone così come sei felice di stare con le persone.

Perché essere soli è un brutto colpo?

Di solitudine non si parla molto, ma senti molte cose negative sull’essere soli. Gli stigmi sociali sull’essere soli hanno alimentato il pensiero sbagliato sulla solitudine. Tutto, dalle sitcom ai post di Instagram, trasmette il pensiero che devi essere solo se sei a casa il venerdì sera. Questi stigmi sociali influenzano le tue idee sull’essere da solo, quindi presumi di essere solo perché è quello che ti dicono.

Anche la solitudine è vista come una debolezza, un enorme errore. Altri potrebbero pensare che ci sia qualcosa di sbagliato in te se non esci con le persone ogni fine settimana. Uno studio ha scoperto che le persone a cui piace trascorrere del tempo da sole sono viste come meno attraenti, meno psicologicamente adattate e meno desiderabili come amici. È facile essere attratti da questi punti di vista, tanto che inizi a vedere la solitudine come un aspetto negativo.

Come iniziare a godersi la solitudine

Comprendi e accetti che ci sono vantaggi nello stare da solo, ma come trovi il tempo per la solitudine? Hai lavoro, scuola, bambini e un intero elenco di altre cose nella tua vita che probabilmente rendono la solitudine impossibile. Fortunatamente, non hai bisogno di molto tempo libero per vivere la solitudine. Piccoli periodi di tempo da soli sono tutto ciò di cui hai bisogno per avere la solitudine. Anche se hai solo 10 minuti la sera dopo che i bambini sono andati a letto, puoi permetterti di sederti in silenzio.

Senza il tuo smartphone o la televisione, lascia che la tua mente vaghi e sogni ad occhi aperti. Rimarrai sorpreso dalle idee creative che ti verranno in mente. Fai un respiro profondo, scrivi nel tuo diario la tua giornata o scrivi una poesia. Fai una passeggiata di 15 minuti prima di andare a prendere i tuoi figli a scuola. Metti a tacere i tuoi dispositivi elettronici mentre sei in macchina al bacio e alla corsa della scuola e rimani solo con i tuoi pensieri per qualche minuto. Alcune persone programmano un ritiro da sole una volta all’anno per leggere, studiare, programmare o rilassarsi.

Considera questo il tempo necessario per ripristinare la tua pace interiore e ricaricare le batterie.

Potrebbe volerci del tempo prima che tu possa goderti veramente la solitudine, ma non solo ti abituerai, inizierai ad amarla.

Considerazioni finali su come godersi la solitudine e il tempo speso così da ricaricare le batterie.

Essere soli subisce un brutto colpo da parte dei media e della nostra società in generale. Se ti piace stare da solo, potresti essere percepito come privo di grazie sociali, debole o incompetente. È difficile non lasciarsi trascinare in questo pensiero sulla solitudine, anche se non è necessariamente vero. Certo, potrebbe piacerti davvero stare con le persone tutto il tempo e odiare il pensiero di stare da solo troppo a lungo. Se sei tu, potresti voler imparare quanto puoi trarre beneficio dallo stare da solo una volta ogni tanto.

La solitudine ha così tanti vantaggi che vale la pena dedicare un po’ di tempo da soli. Puoi diventare più forte mentalmente, più creativo e avere più fiducia. Le persone che praticano la solitudine sono più compassionevoli verso le altre persone. Chi conosce i progetti che farai o le idee uniche che ti verranno in mente dai tuoi momenti di solitudine? Ci sono così tanti vantaggi nel prendere tempo da soli. Perché non programmare un po’ di solitudine per te questa settimana?

Categorie:Emozioniamo

Con tag:,

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.