Vivo col Diabete

Come di contengo il rimbalzo glicemico successivo alla colazione nei giovani diabetici tipo 1?

Nei bambini e nei giovani con diabete di tipo 1 che utilizzano la terapia con pompa, un ulteriore 40% della dose di insulina per una colazione ad alto contenuto di grassi e ad alto contenuto proteico migliora le escursioni glicemiche postprandiali lo riporta uno studio incrociato made in Australia

L’obiettivo dello studio era volto a determinare il fabbisogno di insulina per una colazione ricca di grassi e ad alto contenuto proteico per ottimizzare le frequenti escursioni glicemiche postprandiali nei bambini e nei giovani con diabete di tipo 1 che utilizzano pompe per insulina.

Per eseguire la ricerca sono stati reclutati ventisette partecipanti di età compresa tra 10 e 23 anni, BMI <95 ° percentile (2-18 anni) o BMI <30 kg / m 2 (19-25 anni) e HbA1c ?64 mmol / mol (?8,0%) i quali hanno consumato una colazione ricca di grassi e proteine ??(carboidrati: 30 g, grassi: 40 g, proteine: 50 g) per quattro giorni. In questo studio cross-over l’insulina è stata somministrata, in base al rapporto insulina / carboidrati (ICR) del 100% (controllo), 120%, 140% e 160%, in un ordine definito da una sequenza di randomizzazione e somministrato in un bolo combinato, 60% ¼ ora prima del pasto e 40% oltre 3 ore. Il glucosio del sensore postprandiale è stato valutato per 6 ore.

Risultati: rispetto a ICR 100%, ICR 140% e ICR 160% hanno prodotto aree di 6 ore significativamente inferiori sotto le curve del glucosio: media (IC 95%) (822 mmol / L.min [605,1039] e 567 [350,784] vs 1249 [1042,1457], p?0.001) e le escursioni di picco del glucosio (4.0 mmol / L [3.0,4.9] e 2.7 [1.7,3.6] vs 6.0 [5.0,6.9], p <0.001). I tassi di ipoglicemia per ICR 100% -160% erano 7,7%, 7,7%, 12% e 19% rispettivamente (p?0,139). Con l’aumento della dose di insulina, è stata osservata una riduzione graduale dell’escursione glicemica media da 1 a 6 ore (p = 0,008).

Concludendo, l’ aumento incrementale della dose di insulina per una colazione ricca di grassi e ad alto contenuto proteico ha portato a una riduzione prevedibile e dose-dipendente della glicemia postprandiale: l’ICR del 140% ha migliorato le escursioni glicemiche postprandiali senza un aumento statisticamente significativo dell’ipoglicemia. Questi risultati supportano un metodo sicuro e pratico per l’aggiustamento dell’insulina per pasti ad alto contenuto di grassi e ad alto contenuto proteico che può essere prontamente implementato nella pratica per migliorare la glicemia postprandiale.

Lo studio è stato pubblicato su Diabetic Medicine il 6 gennaio 2021

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.