Vista e dintorni

La chirurgia e i trattamenti farmacologici sono ugualmente efficaci per trattare la retinopatia diabetica

I risultati di uno studio made in USA aiuteranno a guidare il trattamento per le persone con sanguinamento negli occhi da retinopatia diabetica proliferativa.

Un nuovo studio clinico, supportato dal National Eye Institute (NEI), ha scoperto che gli approcci farmacologici chirurgici e iniettabili sono ugualmente efficaci per il trattamento del sanguinamento all’interno dell’occhio da retinopatia diabetica proliferativa (PDR).

Una conseguenza del diabete, la PDR può portare alla morte del tessuto retinico, alla perdita permanente della vista e infine alla cecità in alcuni pazienti. Prima che la chirurgia e i trattamenti laser fossero sviluppati per rimuovere il sangue e far regredire la crescita anormale dei vasi sanguigni, la PDR era una delle principali cause di cecità negli Stati Uniti.

In questo studio, il  Link DRCR Retina  (DRCR.net ) ha confrontato due trattamenti standard: iniezioni di fattore di crescita endoteliale anti-vascolare (VEGF) con la rimozione del sangue tramite chirurgia di vitrectomia e fotocoagulazione laser. Lo scopo di questo confronto era vedere se uno dei due trattamenti fosse più efficace nel migliorare l’acuità visiva nell’arco di due anni. Dei 205 partecipanti, a 100 è stato assegnato un farmaco anti-VEGF, aflibercept (marchio Eylea), e a 105 è stata assegnata la vitrectomia immediata e la fotocoagulazione laser. I ricercatori hanno monitorato l’acuità visiva con la migliore correzione nell’arco di due anni. A quattro settimane, l’acuità visiva nel gruppo chirurgico era significativamente più alta rispetto al gruppo anti-VEGF, ma entro 24 settimane l’acuità visiva nel gruppo anti-VEGF aveva raggiunto il gruppo chirurgico.

I risultati dello studio hanno mostrato che l’acuità visiva era simile tra i due gruppi fino a due anni. Circa un partecipante su tre in ciascun gruppo alla fine ha ricevuto entrambi i tipi di trattamenti per aiutare a controllare il proprio PDR durante quel periodo. Questi risultati aiuteranno a guidare il trattamento per le persone con sanguinamento negli occhi da PDR.

“Questo studio clinico è stato un’opportunità per confrontare due trattamenti comunemente usati per l’emorragia del vitreo dalla retinopatia diabetica proliferativa testa a testa. I risultati forniscono una guida utile per i medici che gestiscono pazienti con questa condizione “, ha affermato Adam Glassman, Jaeb Center for Health Research, direttore del centro di coordinamento DRCR.net.

“Circa un terzo dei partecipanti allo studio ha finito per aver bisogno di entrambi i trattamenti”, ha detto Glassman, “quindi riteniamo che sia fondamentale che le persone continuino a seguire i loro medici dopo aver iniziato il trattamento per la PDR, perché potrebbero dover modificare il loro trattamento lungo il percorso per ottenere il miglior risultato. “

I risultati di questo studio sono stati pubblicati nel Journal of the American Medical Association  . Per ulteriori informazioni, visualizzare il comunicato stampa completo di NIH.