Complicanze varie/eventuali

Il diabete favorisce l’uscita anticipata dal lavoro? I risultati di una ricerca in Finlandia

senior, the sail, lake

Photo by pasja1000 on Pixabay

Associazione del tipo di diabete e delle complicanze del diabete cronico con uscita anticipata dalla forza lavoro: studio basato sui registri delle persone con diabete in Finlandia

Il diabete e le complicanze del diabete sono una causa di morbilità sostanziale, con conseguente uscita anticipata dalla forza lavoro e perdita di produttività. Lo scopo di questo studio era di esaminare le differenze nelle uscite precoci tra le persone con diabete di tipo 1 e 2 e di valutare il ruolo delle complicanze del diabete cronico all’uscita precoce. I ricercatori anche stimato l’onere economico della perdita di produttività dovuta alle uscite anticipate.

Pubblicità e progresso

Le persone in età lavorativa (età 17-64 anni) con diabete nel 1998-2011 in Finlandia sono state rilevate utilizzando i registri nazionali ( tipo  1 = 45.756, tipo  2 = 299.931). Per la coorte aperta, i dati su pensioni e decessi, utilizzo dell’assistenza sanitaria, farmaci e dati demografici di base sono stati raccolti dai registri. Il risultato dello studio era l’uscita anticipata dalla forza lavoro definita come pensione diversa dalla pensione di vecchiaia che inizia prima dei 65 anni o morte prima dei 65 anni. Si è analizzato l’esito dell’uscita anticipata e i suoi fattori di rischio utilizzando il metodo Kaplan-Meier ed esteso Cox modelli di regressione. Abbiamo adattato modelli di regressione lineare per studiare i fattori di rischio degli anni di lavoro persi e dei costi di produttività tra le persone con uscita anticipata.

Risultati: La differenza nell’età mediana all’uscita precoce dalla forza lavoro tra i gruppi di diabete di tipo 1 (54,0) e di tipo 2 (58,3) era di 4,3 anni. Il rischio di uscita precoce tra le persone con diabete di tipo 1 è aumentato più rapidamente dopo i 40 anni rispetto alle persone con diabete di tipo 2. Ciascuna delle complicanze del diabete era associata ad un aumento del rischio di uscita precoce indipendentemente dal tipo di diabete rispetto alle persone senza la complicanza, con le complicazioni legate agli occhi come eccezione. Le complicanze del diabete spiegavano parzialmente ma non completamente la differenza tra i tipi di diabete. La media degli anni di lavoro persi è stata di 6,0 anni maggiore nel gruppo del diabete di tipo 1 rispetto al gruppo del diabete di tipo 2 tra le persone con uscita anticipata. I costi medi di produttività delle persone con diabete di tipo 1 e uscita precoce sono risultati 1. 4 volte maggiore rispetto alle persone con diabete di tipo 2. I costi di produttività totale dell’incidenza di uscite precoci nel gruppo del diabete di tipo 2 sono stati notevolmente più alti rispetto al gruppo di tipo 1 durante il periodo di tempo (14.400 milioni di euro, 2800 milioni di euro).

Conclusioni / interpretazione: si è riscontrata una marcata differenza nei modelli di rischio di uscita precoce tra le persone con diabete di tipo 1 e di tipo 2. La differenza era maggiore in prossimità dell’età pensionabile legale. In media, le uscite nel gruppo del diabete di tipo 1 si sono verificate in età precoce e hanno comportato una maggiore perdita di anni di lavoro e costi medi di produttività. Il potenziale di prevenzione, diagnosi tempestiva e gestione del diabete è sostanziale in termini di evitare riduzioni del benessere e della produttività individuali.

Pubblicato in Diabetologia il 21 gennaio 2021.