Donne e diabete

Utilizzo della tecnologia indossabile per mantenere sani i bambini e le donne incinte

Un nuovo studio condotto da Shon Rowan, un ricercatore della WVU School of Medicine, ha esplorato come un dispositivo indossabile chiamato WHOOP potrebbe essere utilizzato per monitorare la frequenza cardiaca a riposo e la variabilità della frequenza cardiaca delle donne incinte. I dati che lui e il suo team hanno raccolto dai dispositivi fanno luce sui cambiamenti di forma fisica che possono verificarsi durante e dopo la gravidanza.

Se una sollevatrice di pesi è incinta, potrebbe ricevere consigli medici contrastanti su quanto può sollevare in sicurezza in palestra. Un medico potrebbe dire che non dovrebbe superare i 90 libbre. Un altro potrebbe tracciare la linea a 25. Un altro ancora potrebbe suggerire di sospendere completamente i suoi allenamenti.

Le opinioni dei medici variano ampiamente quando si tratta di esercizio durante la gravidanza perché la ricerca sull’idoneità delle donne incinte è stata scarsa. Ma con un nuovo studio, Shon Rowan, professore associato presso la West Virginia University School of Medicine, sta utilizzando la tecnologia indossabile per colmare questa lacuna di conoscenza.

Pubblicità e progresso

“Non ci sono molti studi che esaminano l’esercizio in gravidanza”, ha detto Rowan, un medico per l’infertilità con WVU Medicine. “Ciò è in gran parte dovuto al fatto che i comitati istituzionali di revisione non vogliono approvare gli studi a causa dei rischi. Tuttavia, studi retrospettivi mostrano che l’esercizio è di grande beneficio per le donne incinte”.

Il dispositivo al centro dello studio di Rowan – chiamato WHOOP – è indossato al polso. Sessanta volte al secondo, raccoglie dati sulla frequenza cardiaca a riposo, sulla variabilità della frequenza cardiaca, sulla frequenza respiratoria e sul sonno di chi lo indossa.

La capacità di WHOOP di rilevare la variabilità della frequenza cardiaca lo distingue da altri dispositivi, come FitBit.

Per quanto ne sanno i ricercatori, questo studio è il primo a utilizzare un dispositivo indossabile per monitorare i dati sulla frequenza cardiaca prima, durante e dopo la gravidanza.

Sapere di quanto la frequenza cardiaca di una persona varia nel tempo può fornire informazioni sulla sua salute.

“Diciamo che sei seduto lì con una frequenza cardiaca di 60 battiti al minuto”, ha detto Rowan. “Il tuo cuore non batte esattamente una volta al secondo. Potrebbe essere 1,5 secondi, poi 0,7 secondi, poi 0,8 secondi.”

In generale, più varia la frequenza cardiaca di una persona, migliore è la forma in cui si trova.

La gravidanza non deve significare perdite di forma fisica

Il team di ricerca ha fornito dispositivi WHOOP alle donne che stavano cercando di concepire, compresi i pazienti della clinica WVU OB / GYN e la comunità locale.

“Iscrivendo donne che esercitano, abbiamo reso la gravidanza variabile in contrasto con l’arruolamento di donne incinte e quindi aggiungendo esercizio”, ha detto Rowan.

I ricercatori hanno analizzato i dati associati a 12 dei partecipanti che da allora hanno partorito.

I ricercatori continuano a esaminare i dati. Ma finora, i risultati preliminari suggeriscono che, nel complesso, le donne nello studio erano più in forma dopo il parto rispetto a prima di rimanere incinte.

In media, la variabilità della frequenza cardiaca dei partecipanti è diminuita ogni trimestre. Tuttavia, è esploso di nuovo una volta che hanno partorito i loro bambini. Ed è rimasto elevato per tutto – e anche dopo – il periodo postpartum di sei settimane.

“Gli studi che utilizzano WHOOP in donne non gravide hanno dimostrato che la variabilità della frequenza cardiaca è un indicatore di forma fisica”, ha detto Rowan. “Pertanto, questo potrebbe indicare che i guadagni di forma fisica si verificano durante la gravidanza. Aneddoticamente, questo è stato suggerito in passato. Dato che questi dati vengono ulteriormente analizzati, possiamo vedere che i marcatori fisiologici dimostrano che ciò è vero”.

I dati indicano anche che la frequenza cardiaca a riposo dei partecipanti è peggiorata con l’avvicinarsi delle scadenze. Ma dopo che le donne hanno partorito, la loro frequenza cardiaca a riposo è migliorata rapidamente.

In effetti, la frequenza cardiaca a riposo delle partecipanti era migliore dopo il parto rispetto a prima di rimanere incinta. La loro frequenza cardiaca a riposo ha continuato a migliorare sei settimane dopo il parto.

“Molte atlete sono preoccupate per i progressi o la mancanza di ciò nel loro percorso di fitness durante la gravidanza”, ha detto Jenna Wallace, psicologa pediatrica WVU e membro del team di ricerca. “I dati che stiamo raccogliendo possono aiutare gli ostetrici a incoraggiare e guidare le loro pazienti in gravidanza e anche a fornire tranquillità alle atlete che danno la priorità al benessere dei loro bambini durante questa importante fase della vita”.

Il team di ricerca comprendeva anche Karen Merryman, infermiera e coordinatrice della fecondazione in vitro presso il Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia, e Christa Lilly, biostatista della School of Public Health.

Il Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia della WVU ha finanziato il progetto da $ 25.000 e il West Virginia Clinical & Translational Science Institute ha fornito statistiche per la ricerca.

“In WHOOP, lavoriamo con alcuni dei migliori atleti del mondo e stiamo costantemente spingendo i confini delle prestazioni umane”, ha affermato Kristen Holmes, vicepresidente della scienza delle prestazioni di WHOOP. “Allo stesso tempo, il nostro obiettivo è aiutare le persone di ogni estrazione sociale a monitorare la propria salute in modo che possano comprendere i cambiamenti fisiologici nel loro corpo e vedere come influiscono sulla loro vita quotidiana”.

Prevenzione attraverso la previsione

Sebbene i ricercatori abbiano inizialmente pianificato questo progetto come studio pilota, Rowan pensa che i dati che ha generato porteranno a ulteriori ricerche sull’argomento.

Egli osserva che gli studi futuri potrebbero concentrarsi sulle donne che sono sedentarie prima di concepire ma che intraprendono l’esercizio durante la gravidanza.

I ricercatori potrebbero anche esplorare se la variabilità della frequenza cardiaca delle donne o la frequenza cardiaca a riposo cambiano alcuni giorni – o anche una settimana – prima di iniziare il travaglio.

“Penso che sarebbe assolutamente sbalorditivo se fossimo in grado di prevedere il travaglio”, ha detto.

Per una paziente con una storia di travaglio pretermine, una tale previsione potrebbe aiutare il suo medico a intervenire per rendere più probabile un parto a termine.

Mantenere in vita mamme e bambini

Nel 2019, un bambino su 10 nati negli Stati Uniti era prematuro, riferisce i Centers for Disease Control and Prevention. Questo tasso è aumentato ogni anno dal 2015. Nascere presto può avere gravi conseguenze. I neonati prematuri hanno maggiori probabilità di sperimentare difficoltà di alimentazione, ritardi nello sviluppo e problemi con l’udito, la vista e la respirazione.

Per quanto le consegne pretermine siano negli Stati Uniti, i cesarei sono ancora più diffusi. Secondo il CDC, il 31,9% di tutte le consegne sono avvenute per parto cesareo nel 2018. Questo è uno dei tassi di cesareo più alti in tutti i paesi sviluppati.

Se una donna ha un taglio cesareo, non solo il suo recupero dopo il parto è più lungo, ma il suo rischio di infezione, coaguli di sangue, emorragia postpartum e altre complicazioni è maggiore. È anche più probabile che muoia.

E gli Stati Uniti hanno uno dei più alti tassi di mortalità materna tra i paesi sviluppati: 17,3 morti ogni 100.000 nati vivi, secondo il CDC.

Tecnologie come WHOOP hanno il potenziale per migliorare questi fattori di rischio.

“Questo studio innovativo è il primo passo per evidenziare un enorme divario nella letteratura circa la prescrizione di esercizi per le donne incinte”, ha detto Holmes. “I dati WHOOP sono stati in grado di dimostrare che la gravidanza influisce notevolmente su cose come la frequenza cardiaca a riposo, la variabilità della frequenza cardiaca e la capacità di recupero. Non solo le informazioni WHOOP aiutano le donne incinte a comprendere la loro salute durante ogni trimestre, ma rinforzano anche l’idea che una gravidanza sana quando si tratta di esercizio, non è una taglia unica. “

Ma ciò che questo progetto rivela non è rilevante solo per le donne incinte e per i loro medici. Si riferisce anche alla nascita dei bambini. Ridurre i rischi per la salute di una donna incinta può aumentare le probabilità che il suo bambino nasca sano, diventi un bambino sano e cresca in un adulto sano.

Ad esempio, se una donna è diabetica e in sovrappeso durante la gravidanza, è più probabile che suo figlio sia diabetico e in sovrappeso quando raggiunge l’età adulta.

“Tengo un discorso sull’esercizio fisico in gravidanza e inizio dicendo: ‘Siamo costantemente alla ricerca di modi per ridurre l’ipertensione in gravidanza, il diabete gestazionale, i tassi di taglio cesareo, la distocia di spalla, il fumo e l’uso di droghe, e ho intenzione di spendere i prossimi 45 minuti per convincerti che una misura preventiva per tutto questo è gratuita e disponibile per quasi tutti i pazienti “, ha detto Rowan. “Quindi presento il mio caso su come l’esercizio fisico possa ridurre tutte queste condizioni”.