Assistenza sociosanitaria

Diabete tipo 1: Andare oltre “Non chiedere, non dire”

not hear, not see, do not speak

Photo by Alexas_Fotos on Pixabay

Andare oltre “Non chiedere, non dire”: esigenze di salute mentale degli adulti con diabete di tipo 1 nelle regioni rurali e remote della British Columbia (BC)

Pubblicità e progresso

Anche se la ricerca è stata condotta in un’area geografica distante dall’Italia tutto il mondo è paese e le problematiche, separate dall’uso di lingue e usanze diverse, sono alla fine le stesse, ecco perché questo lavoro ha una valenza trasversale e che vale la pena condividere.

I ricercatori canadesi hanno voluto indagare i bisogni di salute mentale degli adulti con diabete di tipo 1 (T1D) che vivono nelle regioni rurali e remote dell’interno, British Columbia (BC) e identificare i fattori associati all’accesso al supporto. Si è voluto anche esplorare le prospettive sull’utilizzo del supporto tra pari e delle strategie di salute digitale per fornire sostegno alla salute mentale.

Lo studio ha reclutato 38 adulti con T1D per completare un sondaggio self-report e partecipare a focus group. I ricercatori hanno condotto sei focus group di 90 minuti che affrontavano quanto segue: bisogni di salute mentale attuali e passati, uso dei social media per il supporto al T1D, reclutamento e formazione di sostenitori tra pari e funzionalità di erogazione del supporto per le piattaforme di assistenza virtuale. I focus group sono stati registrati, trascritti, controllati di qualità, codificati e analizzati per sviluppare temi e sottotemi.

Risultati: sono emersi quattro temi centrali: (1) sfide emotive legate alla gestione del T1D, (2) preoccupazioni uniche legate al T1D nelle comunità rurali e remote, (3) precedenti esperienze di supporto e future esigenze di supporto e (4) problemi mentali legati al diabete interventi di supporto sanitario che coinvolgono il supporto tra pari e strategie di salute digitale. I servizi di supporto esistenti sono inadeguati a soddisfare le esigenze degli adulti in T1D nelle aree interne della BC. Alcuni si sono rivolti ai social media come un modo per connettersi con la comunità di T1D per avere supporto.

In sintedsi: sebbene gli adulti con T1D che vivono in contesti rurali e remoti sperimentino angoscia associata ai continui oneri, frustrazioni e paure di gestire una complessa condizione cronica, molti non hanno ricevuto supporto e non sanno come cercare servizi nel presente / futuro. Il sostegno tra pari e le strategie per la salute digitale sono due potenziali soluzioni per affrontare questo divario di assistenza.

Pubblicato in Diabetic Medicine il 1 febbraio 2021.