Comunicazione

Spagna: Ultraman per il diabete di tipo 1

In tre giorni percorrerà 10 km a nuoto, 400 km in bicicletta e 85 km di corsa per sostenere la ricerca della cura del diabete di tipo 1.

Jose Antonio Fernández, anche se tutti lo conoscono come Nene, ha il diabete di tipo 1 da più di 12 anni. 

Pubblicità e progresso

E’ un personal trainer e ha anni di esperienza nella pratica sportiva: è il primo atleta con diabete di tipo 1 al mondo a finire un triathlon ULTRAMAN e a percorrere 1.000 km in bici in 72 ore, tra tante altre sfide. Inoltre, ha precedentemente partecipato a varie attività legate al diabete di tipo 1, come i campi per bambini che soffrono di questa patologia. 

Ma ora sta per affrontare la sfida più entusiasmante che abbia mai affrontato: un Ultraman per il diabete di tipo 1 , dove tutti i proventi andranno a finanziare la cura del diabete di tipo 1. 

Lo sport è la sua passione, e ne fa un mezzo per raggiungere un obiettivo che migliaia di persone condividono con lui: LA CURA PER IL DIABETE DI TIPO 1. 

La sfida che affronta sono 3 giorni intensi, nell’aprile 2021, dove farà un totale di 10 km a nuoto, 400 km in bicicletta e 85 km di corsa. 

  • 1 ° giorno: 10 km di nuoto nella piscina comunale del Parco Alcosa + 160 km in bicicletta con partenza dalla capitale di Siviglia, arrivo a Rinconada, Alcalá del Río, Villaverde, Cantillana, Villanueva del Río e Minas, e ritorno lungo lo stesso percorso . 
  • 2 ° giorno: 240 km in bicicletta, ricominciando il tour nella capitale di Siviglia e passando per Villaverde, Carmona, Alcolea del Río, Villanueva del Río e minas, Cantillana, Villaverde, Burguillos, Las pajanosas, El Garrobo, Gerena, Sanlúcar la Mayor, Espartinas, Castilleja de la Cuesta, Castilleja de Guzmán, Santiponce, La Algaba e ritorno a Siviglia. 
  • 3 ° giorno: 85 km di corsa con partenza da Almonte (Huelva), Hinojos, Pilas, Aznalcázar, Mairena del Aljarafe, Camas, Siviglia e finirò il mio percorso a La Giralda. 

Per sostenere Jose e unirti a  questa sfida facendo  in modo che gli oltre 10 milioni di persone nel mondo che soffrono di questa patologia, silenziosa e invisibile, possano avere speranza e lottare per un futuro senza la patologia, puoi seguire le tappe e fare una donazione nella pagina dedicata a ULTRMAN.

“Con questa sfida intendo anche, non solo promuovere la mia passione per una vita sana e attiva, ma convincere tutti i diabetici di tipo 1 che questa patologia non limita nessuna attività o sfida. Tutto dipende dall’atteggiamento con cui affrontiamo la vita e dall’essere chiaro che il diabete di tipo 1 non è un fattore limitante nella nostra vita quotidiana.”

Buona fortuna Jose!