Equilibrio

Il sonno mantiene gli adolescenti sulla buona strada per una migliore salute mentale

Gli esperti del sonno presso l’Università dell’Australia Meridionale stanno ricordando ai genitori l’importanza che gli adolescenti dormano a sufficienza, avvertendoli che un sonno insufficiente può influire negativamente sulla loro salute mentale.

In un nuovo documento di ricerca, gli esperti del sonno di UniSA, il dott. Alex Agostini e la dott.ssa Stephanie Centofanti, confermano che il sonno è intrinsecamente legato alla salute mentale, ma è comunemente trascurato dagli operatori sanitari come fattore che contribuisce.

Pubblicità e progresso

Il dott. Agostini afferma che è imperativo che i genitori e i medici siano consapevoli della relazione bidirezionale tra sonno e salute mentale, in particolare durante l’adolescenza.

“Dormire a sufficienza è importante per tutti noi – aiuta la nostra salute fisica e mentale, aumenta la nostra immunità e ci assicura che possiamo funzionare bene su base giornaliera”, afferma il dott. Agostini¬.

“Ma per gli adolescenti, il sonno è particolarmente critico perché hanno un’età in cui stanno attraversando tutta una serie di cambiamenti fisici, sociali e di sviluppo, che dipendono da una quantità sufficiente di sonno.

“La ricerca mostra che gli adolescenti hanno bisogno di almeno otto ore di sonno ogni notte. Senza questo, sono meno in grado di affrontare fattori di stress, come il bullismo o le pressioni sociali, e corrono il rischio di sviluppare problemi comportamentali, nonché ansia e depressione .

“Se il sonno scende a meno di sei ore per notte, la ricerca mostra che gli adolescenti hanno il doppio delle probabilità di assumere comportamenti rischiosi come guida pericolosa, uso di marijuana, alcol o tabacco, comportamento sessuale a rischio e altre attività aggressive o dannose”.

In Australia, quasi un bambino e un adolescente su sette (di età compresa tra 4 e 17 anni) sperimenterà un disturbo di salute mentale. L’Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che mentre la metà di tutte le condizioni di salute mentale inizia entro i 14 anni, la maggior parte dei casi non viene rilevata e non viene trattata.

Il co-ricercatore, il dottor Centofanti, dice che mentre molti fattori contribuiscono a far andare a letto tardi per gli adolescenti, la tecnologia è uno dei maggiori criminali.

“Gli adolescenti trascorrono molto tempo sui dispositivi, che si tratti di inviare messaggi di testo agli amici, giocare o guardare video, l’utilizzo della tecnologia fino a tarda notte è uno dei più comuni disturbi del buon sonno. L’uso eccessivo della tecnologia può anche contribuire a probabili problemi di salute mentale per aumentare l’ansia “, afferma il dott. Centofanti.

“Non solo l’uso della tecnologia può farci sentire ansiosi e svegli, ma la luce blu emessa dalla tecnologia inibisce la produzione dell’ormone del sonno melatonina per ritardare l’inizio naturale del sonno. Questo è problematico perché gli adolescenti hanno già una tendenza biologica a voler restare alzarsi tardi e dormire fino a tardi

“Per fare davvero la differenza per la salute mentale degli adolescenti, sia i genitori che i medici devono capire come il sonno può influire sulla salute mentale degli adolescenti”.

Categorie:Equilibrio

Con tag:,