medicina narrativa

Rilassarsi con il caos

C’è una grande parte di noi a cui non piace il caos: vogliamo ordine e semplicità e sentirci come se fossimo al top e facendo le cose nel modo “giusto”.

E così quando le cose sembrano caotiche, ci arrampichiamo per un qualche tipo di stabilità:

Pubblicità e progresso
  • Quando ci sentiamo sopraffatti e ci accontentiamo, potremmo picchiarci e provare a cercare un sistema per tenere le cose sotto controllo.
  • Quando qualcuno è arrabbiato con noi, potremmo non gradire la sensazione di essere giudicati e l’incertezza su come le persone ci vedono, quindi potremmo scagliarci contro di loro o girare intorno a una storia per giorni su quanto sia terribile quella persona.
  • Quando i piani non vanno come speravamo, ci sentiamo come se fossimo su un terreno instabile, e iniziamo a criticare noi stessi o ci sentiamo come se stessimo facendo le cose sbagliate e le cose siano fuori controllo, e potrebbe portare molto stress nelle nostre vite.
  • Quando pensiamo di mettere il nostro lavoro là fuori nel mondo (scrivendo un libro o pubblicando un album, per esempio) … ci preoccupiamo del tremolio di metterci fuori per essere giudicati, e potremmo decidere che non staremo bene se ciò accade, perché è troppo spaventoso, e quindi rimandiamo la pubblicazione del mio lavoro per anni.

Ti colleghi a qualcuno di questi esempi? In effetti, l’incertezza delle nostre vite caotiche è forse la causa principale della nostra ansia, stress, frustrazione, insicurezza, paure, procrastinazione, distrazione e altro ancora.

Sappiamo quando sentiamo questo caos quando cerchiamo un nuovo strumento, sistema, metodo, tattica, piano, esperto, libro su un argomento … o i nostri telefoni.

Non c’è niente di sbagliato in nessuna di queste cose. È solo il modo in cui normalmente rispondiamo al caos.

Ma se potessimo rilassarci in mezzo a quel caos, potrebbe fare così tanto per noi:

  • Saremmo a posto con la sensazione di sopraffazione, e non avremmo bisogno di farci prendere dal panico o sentirci male.
  • Faremmo semplicemente il passo successivo.
  • Potremmo concentrarci su una cosa alla volta.
  • Potremmo mettere il nostro lavoro nel mondo, lasciandoci stare con il tremolio di essere giudicati.
  • Potremmo stare con il turbamento di qualcuno, dando loro compassione piuttosto che preoccuparci se staremo bene.
  • Potremmo semplicemente meditare, fare una passeggiata, fare esercizio fisico, mangiare cibo sano, occuparci delle nostre finanze e fare tutti i tipi di altre azioni semplici e utili che rimandiamo quando ci sentiamo stressati per il caos.
  • E molto altro ancora.

La formazione consiste nell’imparare a rilassarsi con il caos. E da quel punto, decidi il prossimo semplice passaggio.

Allenarsi con il caos

L’addestramento consiste nel notare quando sentiamo il caos … e poi usarlo come una sorta di meditazione, respirare e poi rilassarsi.

Nota quando senti il ??caos. Non devi cercarlo – probabilmente lo senti proprio ora. Il mondo ci darà sempre abbastanza caos con cui esercitarci. È un regalo.

Notalo e poi metti in pausa.

Respirare. In profondità nella tua pancia, lentamente, rilassandoti ad ogni respiro.

Quindi impara a rilassarti con questa sensazione di caos, incertezza, paura, ansia, tremore, infondatezza.

Respirate e, ad ogni respiro, rilassatevi nella sensazione di incertezza e caos.

Ripetere.

Categorie:medicina narrativa

Con tag:,